spot_img
spot_img
giovedì, Marzo 23, 2023

Bernardeschi: “Possibile squalifica Ronaldo? È una cosa folle” (VIDEO)

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Gli Azzurri si trovano in ritiro a Coverciano, dove stanno svolgendo la preparazione in vista delle partite di qualificazione per Euro 2020 contro Finlandia e Liechtenstein.

Presente anche l’esterno della Nazionale e della Juventus, Federico Bernardeschi che, nel corso della conferenza stampa di questa mattina, ha toccato diversi argomenti, tra Nazionale e Juventus:

“Sicuramente qualcosa abbiamo già fatto intravedere nelle quattro partite precedenti, abbiamo fatto passi in avanti ed è stato creato un grandissimo gioco. Siamo sulla strada giusta per l’Europeo”.

“Giochiamo bene e per quello che creiamo, andiamo a segno poco. Meglio creare molto e non segnare che creare poco e non segnare, alla fine il gioco e le occasioni ti ripagano. Lavoriamo con il mister per fare gol”.

“Credo che questo gruppo abbia tantissimi talenti al suo interno, che vanno aspettati e fatti crescere. Quando si è giovani gli si deve dare il tempo di sbagliare”.

“Ci sono tante personalità su cui poter contare, e potrei essere una di quelle, senza citare Chiellini, Bonucci o Sirigu. Dobbiamo aiutare i più giovani a inserirsi bene, senza fargli sentire troppo la pressione”.

“Vorrei portare la consapevolezza della forza, perché siamo forti e dobbiamo crederci ogni giorno. Siamo una Nazionale giovane, ma piena di talento. Di questo dobbiamo rendercene conto”.

“La pressione fa parte del gioco, è giusto averla, anche perché la maglia della Nazionale è importante“.

Bernardeschi prende poi a parlare della Juventus, iniziando dai rimproveri di Allegri:

“Sono stato fuori due mesi per infortunio, quando rientri non sei al top ed è normale. Il mister ci gioca e fa le battute, ma è lui così, stempera l’ambiente ed è giusto che sia così”.

E prosegue:

“Ho sempre creduto fortemente in una cosa: la testa. Questa è fondamentale, è il punto su cui basare le proprie qualità fisiche, atletiche e tecniche. Punterò su questo ancora di più. Abbiamo scritto un pezzo di storia bianconera contro l’Atletico Madrid, mostrando il nostro valore: ora l’Ajax, se sarà penseremo alla semifinale”.

“Quando vieni scelto per partite così importanti devi dare tutto, la fiducia del mister mi ha fatto piacere e non è scontata in una squadra come la Juventus”.

Riguardo alla sconfitta della Juventus rimediata a Genova, il bianconero ha commentato:

“Una sconfitta non fa mai bene, è poco ma sicuro. Arrivavamo da una partita dove fisicamente e mentalmente avevamo dato tanto. Se dovevamo perdere una partita, forse era proprio quella di Genova. Ovviamente non sono le sconfitte che fanno bene, preferivamo non perdere”.

Infine un commento sul suo collega Ronaldo:

Un fuoriclasse assoluto, lo ha dimostrato da tutti le parti del mondo: Inghilterra, Spagna, Italia. Che cosa dire se non più di quello che fa lui. Anche personalmente, ogni giorno, ci mette carisma”.

Sulla possibile squalifica per CR7, Bernardeschi ha commentato:

“Non vanno aggiunte parole, mi sembra una cosa sulla quale non dover intervenire, è una cosa folle, è stata un’esultanza. Credo che si chiuderà lì e lo spero per noi”.

Il video:

- Advertisement -