spot_img
spot_img
martedì, Aprile 16, 2024

Genoa-Juventus, Mughini: “Sturaro supervalutato? Cialtroni”

spot_imgspot_img

Giampiero Mughini, ospite del programma ‘Tiki Taka’, ha parlato delle polemiche relative a Sturaro: “Vale i 18 milioni”.

La prima sconfitta della Juventus in questo campionato, come uno scherzo del destino, è stata firmata dall’ex Stefano Sturaro lontano dai campi di gioco da un anno e subito decisivo al primo pallone toccato contro la Vecchia Signora.

Sul suo trasferimento dalla Juventus al Genoa, per la somma di circa 18 milioni di euro, si è discusso parecchio. Ieri ha voluto dire la sua anche l’opinionista Giampiero Mughini, intervenuto a ‘Tiki Taka’.

Sturaro vale tutti i 18 milioni che il Genoa ha pagato alla Juventus, alla faccia di tutti quei cialtroni che scrivono articoli su queste cose“.

In studio era presente anche Raffaele Auriemma, noto telecronista delle partite del Napoli, che ha replicato a Mughini ribadendo le perplessità sulle plusvalenze:

Con il goal alla Juventus Sturaro ha anche dimostrato che vale quel prezzo, ma il dibattito sulle plusvalenze in Italia resta aperto. Se tutto questo sarà ritenuto regolare non saremo noi a deciderlo“, ha replicato Auriemma.

Il gol di sturaro ha provocato forti polemiche anche sui social. Tra i commenti più velenosi c’è quello del giornalista di fede napoletana Carlo Alvino, che sul proprio profilo Twitter ha pubblicato la foto di Staro che festeggiava il gol accompagnata da un commento sibillino:  “E finsero felici e contenti”.

Un commento allusivo piuttosto ambiguo che insinua senza dire, utile a scatenare i suoi follower che infatti si sono lanciati in commenti anti-juventini, arrivando a mettere  in dubbio la regolarità del campionato.

Le polemiche non hanno minimamente scalfito la gioia di Stefano Sturaro per il gol realizzato alla sua ex squadra: Mi sono preparato e in settimana sapevo che avrei avuto qualche piccolissima possibilità di fare uno scampolo di partita. Poi è stato tutto un sogno. Di quello che è successo mi sono reso conto soltanto qualche minuto dopo, è stato un anno difficile per me e non potevo avere un regalo migliore“.

(Fonte: Goal.com)

- Advertisement -