spot_img
spot_img
mercoledì, Febbraio 28, 2024

Delirante attacco di Liguori alla Juve: “Non ho sospetti, ma certezze: manovra punizioni e ammonizioni”

Paolo Liguori, direttore di TgCom e noto tifoso della Roma, intervistato da Radio Marte, ha colto l’occasione per rivolgere un attacco molto grave alla Juventus.

Il giornalista, che non fa mistero della sua avversione verso i bianconeri, ha commentato:

“Rossetti fa il designatore anche in Europa, quindi alla fine siamo sempre in Italia. Nella gara Atletico-Juventus non sono rimasto sorpreso dal risultato, ma dalle ammonizioni di Diego Costa e Thomas. Non ho sospetti, ma certezze e quando si manovrano ammonizioni e punizioni…“.

“Il Var è anche più importante dell’arbitro in campo, anche perché lo spettatore vede esattamente ciò che accade in campo. Siamo molto ipocriti in Italia perché molti arbitri preferiscono non andare al monitor perché si sentono sminuiti e restano della propria idea”.

“Credo che per far funzionare il Var, si debba dare alle società la possibilità di chiedere di rivedere un episodio in ogni tempo. E se l’arbitro sbaglia la decisione, si squalifica l’arbitro”.

In merito alla partita Napoli-Juventus, Liguori ha concluso con un duro commento anche su Ronaldo:

“Ronaldo ha simulato e si è pure toccato il ginocchio nonostante il contatto con Meret non ci sia stato, ma nessuno lo dice perché è Ronaldo. Anche ieri, nella gara della Roma fossi stato nell’arbitro, non avrei dato né il primo né il secondo rigore”.

- Advertisement -