spot_img
spot_img
sabato, Maggio 25, 2024

Juventus, il dopo Allegri è sempre più di Guardiola

spot_imgspot_img

Pep Guardiola nuovo allenatore della ​Juventus?

Stando a quanto riportato da Sportmediaset, la Juventus avrebbe già sondato il terreno, il procuratore di Pep, Pere Guardiola, fratello dell’allenatore, sarebbe stato visto circolare recentemente per Torino, segno di un primo contatto conoscitivo.

Un sondaggio, per ora – scrive la testata giornalistica di Mediaset -. Un sondaggio quello che la Juventus ha fatto per capire le intenzioni di un allenatore top: Pep Guardiola.
Va detto che si tratta di un sogno non facile da  realizzare, anche per l’elevato ingaggio percepito al momento dall’allenatore: 20 milioni di sterline circa. Però la suggestione Guardiola è nell’aria a casa Juve e i bianconeri sognano il tiki-taka“.

Ad oggi, il primo sostituto di Massimiliano Allegri qual’ora se ne andasse sembrerebbe essere Zinedine Zidane, voluto da Andrea Agnelli, ma il presidente sarebbe anche affascinato dall’idea di portare a Torino l’ex Barcellona, fortemente voluto dal ds bianconero Paratici; sembra di assistere alla replica del confronto fra il presidente e il ds, raccontato da quest’ultimo, che precedette l’arrivo di Ronaldo a torino.

Il tecnico del Manchester City piace tantissimo, sia per qualità del gioco che riesce a dare alle proprie squadre che per la forte personalità che riesce a trasferire alle sue squadre.

D’altronde anche Guardiola non ha mai nascosto la voglia di confrontarsi con il calcio italiano, dopo aver giocato nel Brescia di Mazzone e ha sempre lodato la forza della Juventus; quindi niente di strano che sia fortemente tentato dalla panchina bianconera.

Insomma Pep Guardiola ha senz’altro il profilo dell’allenatore ideale che serve alla Juve per non far rimpiangere Allegri, che lascerebbe un’eredità pesantissima, con la quale chiunque prenda eventualmente il suo posto dovrà fare i conti: 10 trofei in quattro stagioni, senza contare che potrebbero ancora arrivare altre vittorie.

In questo scenario l’arrivo di Guardiola farebbe tutti felici, anche Allegri, che sembrerebbe ben disposto a rimettersi in gioco all’estero, dove ha grandi estimatori tra i quali Manchester United e Real Madrid, ma sarebbe anche tentato dalla sfida, improba ma anche affascinante, di andare all’Inter, ovviamente nel caso venga esonerato Spellati.

- Advertisement -