spot_img
spot_img
martedì, Aprile 16, 2024

Juventus-Atletico, Materazzi felice: “Comunque vada non potranno fare il Triplete”

spot_imgspot_img

Si avvicina il match di ritorno tra la Juventus e l’Atletico Madrid.

Marco Materazzi intervistato dalla Gazzetta dello Sport torna a parlare della Juventus in Champions.

L’ex difensore dell’Inter è contento a prescindere da quello che sarà il risultato della gara allo Stadium con l’Atletico Madrid: comunque vada non potranno fare il Triplete!

Per il tifoso nerazzurro la Juve a Madrid è stata fortunata, poteva perdere anche quattro a zero:  “La squadra di Simeone, il cui gesti dopo i gol è stato brutto ma non credo che volesse mancare di rispetto all’avversario, avrebbe dovuto chiudere il discorso all’andata. Per come si erano messe le cose, al Wanda poteva anche finire 4-0 per l’Atletico. Non averla chiusa lì potrebbe costare caro agli spagnoli“.

Ma se anche la Juve vincesse …. “il Triplete è comunque fallito in una fredda notte di Bergamo“. Pertanto … ” In ogni caso se la Juve dovesse passare e vincere la Champions, da interista non ne soffrirei più di tanto”. 

E se non la vince…. “Il problema sarà se non la vincono, se non la vincono diventa un fallimento secondo me. Quando prendi il più forte al mondo, insieme a Messi, è giusto che ti aspetti la Champions. Purtroppo però la vince solo uno”.

L’ossessione … “La Juve ogni anno ha l’ossessione di doverla vincere la Champions . Quando vinci tanto in Italia, devi fare un passettino in più e il passettino in più è la Champions: Quest’anno hanno preso un giocatore che non ha eguali a livello di Champions e penso sia il loro primo obiettivo.

In italia non c’è partita … “Anche perché in Italia nessuno è in grado di levare alla Juve lo scettro. Sono quelli più attrezzati, sono quelli più organizzati e sono quelli che da tantissimi anni vincono e giocano insieme.”

La mentalità vincente …E Ronaldo dovrà fare la sua parte. Io lo vedo da fuori, porta mentalità. Quando vedi sui social che non vuole perdere nemmeno sui cross e tiri al volo in allenamento, vuol dire che non vuole perdere neanche contro suo figlio. E questo migliora la mentalità, già vincente, della Juve in Europa.

Certo non la tiferò ... Anche se io, da interista, non posso tifare Juventus. Poi se la vincono, farò loro i complimenti da italiano. Ma non mi chiedete di tifarli”.

- Advertisement -