Juventus, Marcelo: Abile e arruolato

0
235

Sport Mediaset da per scontato che l’operazione Marcelo alla Juve  sia ormai praticamente chiusa.

La testata giornalistica sportiva di Mediaset scrive:

“Per Marcelo alla Juventus è ormai questione di dettagli.
Il recente incontro tra il giocatore e i dirigenti del Real Madrid, presente anche il presidente Florentino Perez, ha portato al risultato che tutti si aspettavano: il brasiliano lascerà a fine stagione il club della capitale spagnola.” 

“Perez ha anche fissato il prezzo del trasferimento: 45 milioni di base fissa più 12 milioni di bonus variabili legati ai risultati e al rendimento del terzino.”

La rivista prosegue affermando che anche la Juve concorderebbe con queste cifre, e pertanto per chiudere il trasferimento mancherebbe solo la firma:

“Secondo le informazioni raccolte dalla collega Paula Serrano di “Don Balòn”, la Juventus ha già dato l’okay a queste condizioni e tutto coincide con i segnali lanciati a varie riprese da Marcelo e dalla Juventus.”

“Ora si tratta solo di sedersi a un tavolo per firmare le carte necessarie ma c’è qualcosa che va dato per scontato: il brasiliano giocherà molto poco da qui alla fine della stagione, soprattutto se si considerano i suoi rapporti con l’allenatore Santiago Solari, che l’ha lasciato fuori dalla partita contro il Barcellona come se fosse un debuttante qualunque.”

Infine, Sport Mediaset, lega l’arrivo di Marcelo ad altre due operazioni del club bianconero. Una interessa l’attuale terzino sinistro e l’altra il prossimo allenatore della Juventus.

“La prima riguarda Alex Sandro, che ha recentemente rinnovato a adeguato il suo contratto con la Juve ma che a questo punto è destinato a essere messo sul mercato, con la seria possibilità che le due squadre di Manchester possano pensare di investire 60 milioni per averlo”.

“La seconda invece la suggerisce ancora la collega Serrano nel suo articolo sul sito web di Don Balòn: Marcelo l’anno prossimo potrebbe essere allenato dall’allenatore che lo ha valorizzato più di tutti negli anni scorsi, ovvero Zinedine Zidane. Ma qui stiamo andando un po’ troppo oltre, da qui alla fine della stagione c’è ancora molta storia da scrivere”.