martedì, Luglio 16, 2024

Napoli-Juve: precisazione sulla vendita dei biglietti agli stranieri

Napoli – Juventus: lo stadio San Paolo di Napoli riapre le porte agli stranieri.

Dopo le polemiche suscitate dalla decisione assunta dal Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive: “Per i non residenti in Campania, la vendita sarà limitata solo ai possessori della Tessera del Tifoso del Napoli”.
Arriva la precisazione che suona come una retromarcia, dando di fatto il via libera alla vendita dei biglietti agli stranieri per Napoli-Juventus.

L’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive ha infatti pubblicato una nota a margine per precisare chi potrà acquistare i biglietti per assistere alla partita.

Inizialmente, tra le misure adottate per scongiurare episodi di violenza, l’ONMS aveva spiegato che la “vendita dei tagliandi era riservata “ai soli residenti in Campania ed ai sottoscrittori dei programmi di fidelizzazione della S.S.C.Napoli, ovunque residenti”.

La frase sembrava così aver escluso tutti i tifosi azzurri residenti all’estero, per i quali è impossibile sottoscrivere un programma di fidelizzazione. Secondo stime pubblicate da ‘la Repubblica‘,  questa decisione avrebbe tenuto fuori dal San Paolo circa tremila tifosi stranieri.

Dietro sollecitazione della SSCNapoli, l’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive in serata rendeva noto il via libera senza alcuna limitazione alla vendita dei biglietti per il match di domenica sera ai tifosi residenti all’estero.

Ecco la nota della SSCNapoli diffusa sul proprio sito ufficiale col quale comunica il via libera alla vendita dei biglietti di Napoli-Juventus agli stranieri:
“La SSCNapoli, a seguito della Determinazione ONMS 8/19, ha interpellato, attraverso la Questura di Napoli, l’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive per chiedere un chiarimento in merito alle limitazioni suggerite, ossia “vendita dei tagliandi..ai soli residenti in Campania ed ai sottoscrittori dei programmi di fidelizzazione della SSCNapoli, ovunque residenti” .
Con la nuova Determinazione ONMS n° 9 del 27 Febbraio 2019  “si precisa che il riferimento al requisito della residenza è riconducibile esclusivamente all’ambito del territorio nazionale”,   dunque le vendite saranno aperte anche a coloro che sono residenti fuori dal territorio nazionale”.
spot_imgspot_img