spot_img
spot_img
domenica, Gennaio 29, 2023

Dalla Spagna: Juve pronta ad ingaggiare Marcelo. Novità anche per Isco

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Tiene banco in casa Real al questione Marcelo.

Non è infatti una novità quella che vede tra gli scontenti di casa Real Madrid, oltre Isco anche il terzino brasiliano Marcelo.

Ebbene, secondo Don Balon, la Juve è pronta ad ingaggiare il terzino brasiliano con un contratto da circa 12 milioni di euro netti a stagione.

Secondo quanto riporta il quotidiano sportivo spagnolo, però il Real, chiede circa 70 milioni per il cartellino del giocatore.

Una cifra che certamente la Juventus non è disposta a sostenere vista l’età di Marcelo.

A dire il vero le prestazioni di Alex Sandro, non fanno altro che avvalorare la tesi del giornale sportivo spagnolo.

La Juventus sarebbe disposta a pagare un semplice indennizzo per garantirsi le prestazioni del terzino dei Blancos.

Va anche detto che la cessione di Alex Sandro, comunque inevitabile per ottenere l’ok di Marcelo, porterebbe nelle casse bianconere sicuramente la quantità di denaro utile per far fronte all’investimento sul terzino del Real Madrid.

Alex Sandro, infatti, all’estero (in Premier League soprattutto), ha parecchio mercato, soprattutto in Premier, ma potrebbe essere interessato al terzino bianconero lo stesso Real Madrid.

Certamente l’esito degli ottavi di Champion League farà da spartiacque per definire le future strategie del mercato bianconero.

La Juventus resta tuttavia in pressing anche per Isco, come spiega oggi Tuttosport. Il fantasista non è stato convocato per la gara di ieri contro il Levante: scelta tecnica dell’allenatore Santiago Solari, il giocatore è a un passo dall’addio.

Scrive appunto Tuttosport a proposito di Isco che l’esclusione “Trattasi di mera scelta tecnica. Trattasi, più in generale, di ennesima dimostrazione di non sopportazione ormai conclamata da parte di Solari nei confronti dell’ex Malaga: un campione che, nonostante gli appena 26 anni d’età, ha già vinto tutto con il Real Madrid (nel quale gioca dal 2013) assumendo – quantomeno sino a pochi mesi fa – lo status di intoccabile pilastro della squadra più forte del mondo”.

- Advertisement -