spot_img
spot_img
domenica, Febbraio 5, 2023

Atp Finals, Appendino: “Faremo il possibile, fino all’ultimo”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, interviene in consiglio comunale sulla candidatura della Città per ospitare l’evento tennistico che chiude la stagione dal 2021 su cui per ora l’esecutivo giallo-verde non ha voluto prendere impegni.

Ecco i passaggi più importanti del discorso della Sindaca di Torino:

“Le imprese piemontesi sono disponibili fin dal primo momento a far la loro parte sulle Atp Finals, ma per andare avanti servono le garanzie del governo”.

E ancora dice la Sindaca: “Fino alla scadenza tenterò di farci avere le garanzie, bisogna provarci fino all’ultimo – spiega la prima cittadina – Le garanzie del governo servono e non possono essere messe da un soggetto privato. Abbiamo qualche giorno per cercare di far sì che la candidatura vada avanti”.

Appendino, come riportato dal quotidiano Repubblica, tra poche ore sarà all’incontro della Camera di Commercio con le imprese interessate a sostenere l’evento, ha fatto il punto sulla candidatura:

“La candidatura è ancora in essere, fino a che non sarà ufficializzato il contrario – assicura la sindaca – Noi continueremo fino all’ultimo giorno perché possa andare a buon fine”.

“Il tema dirimente sono le garanzie finanziarie chieste da Atp ai governi nazionali. Il sottosegretario Giorgetti aveva scritto una lettera dove si dava disponibile a seguire il percorso, ma poi quando è stato il momento di fornirle non sono arrivate”.

“L’interlocuzione va avanti e devo precisare che i fondi dei privati erano previsti dal primo giorno e noi stiamo lavorando per concretizzare queste disponibilità. Lavazza, tanto per fare esempio di una straordinaria azienda che ha un legame con il territorio e con il mondo del tennis, sta facendo la sua parte”.

Ricordiamo che il Governo dovrebbe impegnarsi a stanziare 18 milioni di euro per il primo anno e 15 per i quattro successivi.

L’Atp ha dato tempo all’Italia fino al 28 febbraio per fornire le garanzie finanziarie a copertura dell’evento.

- Advertisement -