spot_img
spot_img
mercoledì, Dicembre 7, 2022

Massimo Giletti: “Icardi alla Juve significa mandare via Mandzukic”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Il noto conduttore televisivo Massimo Giletti, intervistato da Radio 24, ha commentato il 2-0 rimediato dalla Juventus al Wanda Metropolitano contro l’Atletico Madrid.

Queste le parole del giornalista, da sempre tifoso della Vecchia Signora:

“Allegri è un allenatore che ci ha portato due volte in finale. Contestarlo mi sembra una forzatura evidente. Quando hai i migliori giocatori vorresti anche il gioco migliore, ma conta arrivare in fondo con un punto in più. Non è facile trovare uno più vincente di lui”, ha commentato Giletti, sostenendo il lavoro di Allegri.

Giletti ha proseguito:

“Fare l’allenatore con il senno di poi è facile. L’altra sera era evidente che c’era una squadra che voleva vincere e una che si accontentava. Perché si accontentava? Credo che mentalmente alcuni giocatori abbiano pagato qualcosa”.

Sostegno alla sua Juve, ma anche un rimprovero da parte del giornalista:

“Non tollero che la Juve scenda in campo e non giochi come Madrid, non è un problema fisico ma mentale. E’ un campanello d’allarme per me”, ma ha proseguito con un fiducioso: “Credo nel ritorno”.

Un commento di Giletti anche su Ronaldo:

“I numeri parlano per lui, poi si gioca in una squadra. Al Real vinceva le Champions con tanti campioni. Oggi trascina la Juventus in campo”.

Infine un ultimo commento sui possibili arrivi e partenze:

Icardi alla Juve, a chi non piacerebbe! Per Dybala no, non lo darei mai via. Icardi alla Juve significa mandare via Mandzukic, scenari che si possono aprire se si fallisce in Champions e si decide di cambiare molto”.

- Advertisement -