Marotta fa infuriare i tifosi della Juve. E tornano in mente le parole di Nedved

0
620

Il dirigente dell’Inter, Beppe Marotta, ha scatenato la furia dei tifosi della Juventus, a causa di una sua dichiarazione rilasciata a seguito della partita tra l’Atletico Madrid e la Juventus di Champions League.

L’ex dirigente bianconero Marotta ha rilasciato una dichiarazione in merito a Diego Godin, che mercoledì scorso ha segnato il secondo gol dell’Atletico Madrid contro la Juventus in Champions League:

“È stato un piacere averlo visto segnare”.

E, com’era prevedibile, una valanga di indignate reazioni social da parte dei tifosi della Vecchia Signora, ha travolto il dirigente nerazzurro, a seguito delle sue parole:

“Sei un poveraccio, un uomo piccolo che ha vissuto di luce riflessa e meriti altrui”, “Vergognoso”, “Quanto ti rode essere stato messo alla porta”, “Mediocre eri, nullità sei diventato”, “Hai perso un’altra occasione di stare zitto”, solo alcuni dei numerosissimi messaggi rivolti, molti anche irrispettosi, a Marotta che è stato un dirigente bianconero per 8 anni.

Tra i commenti, anche : “Ecco un altro che gode sulla sconfitta della Juve e come ha detto Nedved, mostra la sua antijuventinità, dopo che la Juve lo ha reso famoso e ricco”.

Ed è proprio vero, Nedved l’aveva detto.

In occasione del passaggio di Marotta dalla Juventus all’Inter, infatti, il vicepresidente della Juventus, Pavel Nedved, ai microfoni di Dazn, aveva commentato:

“È strano vederlo all’Inter. Lui è un professionista, ma forse non è mai stato juventino”.

E forse oggi, alla luce delle recenti dichiarazioni di Marotta, viene proprio da pensare che Nedved avesse visto giusto.