Bufera sul web dopo la frase di Ancelotti: “Auguro all’Atletico di vincere la Champions”

0
359

Nel corso della conferenza stampa, dopo la sfida di Europa League Napoli-Zurigo, l’allenatore della squadra partenopea, Carlo Ancelotti, ha rilasciato delle dichiarazioni che non sono risultate molto gradite ai tifosi bianconeri.

Il tecnico del Napoli, nella consueta conferenza stampa post partita, ha risposto alla dichiarazione rilasciata qualche ora prima dal presidente dell’Atletico Madrid, Cerezo, che aveva a sua volta, creato non poche polemiche.

Cerezo, a seguito della sfida tra l’Atletico Madrid e la Juventus, aveva dichiarato:

“Ronaldo per noi non ha 5 Coppe dei Campioni vinte ma 3. Le due che ha giocato e vinto contro l’Atletico non meritava di vincerle”.

E in conferenza stampa, Ancelotti, in risposta a Cerezo ha dichiarato:

“Credo che il Real Madrid abbia vinto le 5 Champions meritatamente, poi l’Atletico è stato un avversario tosto e continua ad esserlo. Auguro all’Atletico Madrid di vincere, un giorno, la Champions”.

Questa la frase incriminata, che ha fatto scatenare la polemica sui social, con l’accusa, rivolta al tecnico del Napoli, di tifare contro la Juventus.

La frase sarebbe forse potuta passare ‘inosservata’, se non fosse che tra la Juventus e il Napoli c’è, e forse ci sarà per sempre, una rivalità storica.

Tra il tecnico celeste e la Vecchia Signora non c’è mai stato, nel corso degli anni, un rapporto disteso, nemmeno quando lo stesso Ancelotti guidava la squadra dei bianconeri e, da entrambe le parti non sono mancate le frecciatine.

Proprio come è sembrata questa, neanche troppo velata, rivolta da Ancelotti ai bianconeri.

Ha poi proseguito con un accenno alla partita che vedrà il San Paolo ospitare la Juventus, con un commento circa l’affluenza allo stadio, cruccio da qualche tempo, della squadra partenopea:

“La prossima volta allo stadio credo che ci sarà tanta gente”, facendo sicuramente riferimento al grande numero di tifosi che la Juventus riesce a richiamare in occasione delle sue partite.