Il gestaccio di Simeone: cosa farà la Uefa?

0
434

Al raddoppio di Godin esplode il Wanda Metropolitan!

Esplode anche la follia in Diego Simeone.

Diego Simeone ne approfitta in qualche modo per rispondere alla provocazione di Ronaldo che nel primo tempo aveva mostrato la manita all’allenatore colchonero a testimonianza delle cinque champions vinte dal portoghese.

Le immagini parlano chiaro e mettono in evidenza il gesto volgare e di cattivo gusto.

Simeone di spalle pensa di non essere ripreso dalle telecamere. Ora c’è da attendere il responso della Uefa: scatterà la squalifica?

Ai microfoni di Sky, è poi arrivato il commento di Simeone sul gestaccio.

Un gesto che lo stesso Cholo aveva fatto ai tempi della Lazio (in una partita contro il Bologna) e che ha spiegato così:

“L’ho fatto per mostrare ai nostri tifosi che abbiamo gli attributi. Non è un gesto bellissimo, ma volevo farlo, ho mostrato ciò che sentivo. Era una gara difficile, sofferta, e i miei hanno giocato una grande partita per tutto il tempo”.

“Oggi abbiamo recuperato giocatori importanti per noi come Koke, Saul e Diego Costa. Abbiamo fatto una partita intelligente, contro una grandissima squadra. Dovevamo cercare di approfittare di ogni situazione e abbiamo portato a casa un buon risultato Diego Costa? Volevo metterlo dal 1’ già da giorni e mettere lui e Koke, che non giocavano da tempo, è sintomo di coraggio. Al ritorno sarà durissima, soffriremo. Mi aspetto tanta sofferenza”.

Il gol di Morata? Non credo nella giustizia nel calcio, è la forza che determina i risultati. Io confido nel Var, pensavo aiutasse, ma se qualcuno crede che una persona di 187 centimetri possa cadere così in un’azione di gioco! Contento lui…”.

Ora il popolo dell’Atletico festeggia, guidato dal suo leader maximo che non risparmia le esultanze.

C’è tuttavia la gara di ritorno che si preannuncia incandescente anche allo Stadium. Siamo certi che a Torino sarà un’altra partita.