spot_img
spot_img
mercoledì, Dicembre 7, 2022

Del Piero carica la sua Juve: “Può vincere la Champions perché ha tutto per poterlo fare”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

In occasione dei Laureus World Sports Awards 2019, l’ex bandiera bianconera, Alessandro Del Piero, ha commentato il momento pre sfida Champions League della sua Juventus.

Sull’attesa sfida di domani, contro l‘Atletico, Del Piero ha commentato:

“Come finirà non lo sappiamo, c’è la possibilità che possa finire in tutti i modi. L’Atletico, soprattutto in casa, è una squadra compatta, forte, dura ma con grande qualità e personalità, poi in casa si avverte ancora di più. Simeone gli ha dato una forte personalità, sembra che gli manchi qualcosa rispetto agli scorsi anni, ma poi a questi appuntamenti arriva sempre in grande forma”.

“Dall’altra parte la Juve è una delle squadre che può vincere la Champions perché ha tutto per poterlo fare e quindi vediamo”.

L’ex numero 10 juventino ha continuato:

“Ho sentito Allegri dichiarare che vuole segnare un gol, perché sa che se torna a Torino con lo 0-0 diventa una partita complicata, perché sa che loro si difendono bene, concedono pochissimo e avendo qualità davanti possono fare un gol a Torino e diventare ancora più difficile. Sarà molto interessante”.

Del Piero ha poi proseguito:

“C’è sempre una favorita, una che per qualità di giocatori o momento dà più sicurezze di un’altra. Vedendo le due squadre per come si sono qualificate, per la posizione in classifica in campionato viene da dire che la Juve ha qualche chance in più. Molti la vedono come vincitrice della Champions o una delle 3-4 pretendenti e di conseguenza, sì, non è un’eresia dire che la Juve è favorita“.

Alessandro Del Piero ha poi concluso con un commento sul campionato, che quest’anno vede l’assoluto dominio della Juventus, sempre più sola in cima alla classifica:

“L’ottavo scudetto? La prospettiva è che ne possa vincere altri. Mi dispiace per le altre squadre che hanno tentato di rinforzarsi e lo hanno fatto ma anche la Juve si è rinforzata, quindi il gap è rimasto molto grande e si vede negli scontri diretti, e soprattutto in questo campionato dove i bianconeri non hanno mai dato la sensazione di avere la minima sensazione di non vincere. C’è tanto da lavorare per gli altri contro un club che ogni anno alza l’asticella”.

- Advertisement -