spot_img
spot_img
mercoledì, Dicembre 7, 2022

Tennis, Appendino: dieci giorni per trovare fondi per Atp Finals

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Torino può continuare a sognare le Atp Finals di tennis.

Come riporta stamane il Fatto quotidiano, ancora dieci giorni per trovare una soluzione e fornire quelle garanzie economiche richieste dagli organizzatori necessarie per ospitare dal 2021 al 2025 le Atp Finals sotto la Mole, uno dei tornei di tennis più importanti del mondo.

L’organizzazione internazionale del tennis professionistico maschile ha concesso quindi all’Italia una proroga di dieci giorni.

“Nonostante le vicende degli ultimi giorni, la partita non è chiusa”,– ha annunciato ieri la sindaca nel pomeriggio.

La questione passa ora, – secondo sempre quanto riporta Il FattoQ – al presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Lo rende noto la sindaca di Torino, Chiara Appendino. “Spero ci sia un impegno corale per trovare una soluzione che rispetti i tempi” – dice -.

“Se il Governo opererà su questa linea allora tornerà concreta la possibilità di dare questa opportunità a Torino, al Piemonte e all’Italia intera”.

Le Atp finals sono uno dei cinque tornei internazionali di tennis più importanti al mondo, 250 mila spettatori e un audience medio di 95 milioni di persone in oltre 180 Paesi.

“Sarebbe un volano per il tennis italiano ma anche per l’economia del territorio e di tutto il Paese, visti gli investimenti pluriennali che è in grado di attrarre”, sostiene Appendino su Facebook, secondo cui “non è un caso che si siano candidate 40 città da ogni parte del mondo”.

Ricordiamo che lo scorso dicembre Torino è entrata nella short list delle cinque città che si giocheranno l’assegnazione a marzo con Londra, la sede attuale, Manchester, Tokyo e Singapore.

“Torino, la Fit, il Coni, le istituzioni sinora coinvolte e tante realtà del territorio hanno sin qui profuso un grandissimo impegno per questa candidatura ma, come sapete, le garanzie necessarie non sono arrivate entro il termine previsto di venerdì scorso”.

Ora arriva la proroga, e la partita si riapre.

“Il Governo, nel mese di novembre, si era impegnato con una lettera a disporre le garanzie. Proprio in questi giorni i sottosegretari Giorgetti e Valente hanno confermato questa volontà. Alla luce di una volontà condivisa, spero e speriamo vivamente che ci sia un impegno corale per trovare una soluzione tecnica che rispetti i tempi” – ribadisce la sindaca di Torino -.

La Appendino conclude: “Se il Governo opererà su questa linea allora tornerà concreta la possibilità di raggiungere l’obiettivo e dare questa opportunità a Torino, al Piemonte e all’Italia intera”.

- Advertisement -