spot_img
spot_img
mercoledì, Dicembre 7, 2022

Piatek ‘pum pum pum’, il centravanti pistolero che fa sognare i milanisti

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Cinico, freddo, forte fisicamente ma allo stesso tempo veloce: Krzysztof Piątek è l’attaccante che i tifosi del Milan aspettavano dai tempi di Pippo Inzaghi.

E anche i cori di S.Siro non si fanno attendere e sfidano quelli dell’Allianza Stadium che si trasforma in un unico suono ogni qualvolta segna Cristiano Ronaldo (Siuuuu…). La curva sud  del Milan gli ha dedicato un nuovo coro: “Alé Piatek Alé pum pum pum pum“, sono le parole del travolgente motivetto, diventato virale sul web, che i tifosi milanisti cantano per omaggiare il cecchino Polacco, nuovo idolo della curava sud. 

È stato lo stesso attaccante a spiegare il motivo della sua esultanza: “Appena sono arrivato in Italia tutti mi chiamavano ‘bomber’, che in polacco ha un significato diverso: vuol dire ‘uno che spara, un pistolero’. Così ho pensato di festeggiare sparando”. L’esultanza è rimasta, e Piatek ha spiegato: “Ormai per me rappresenta un talismano”.

Sei goal in 5 partite dal suo arrivo al Milan, una rete ogni 60 minuti in Serie A. Forse nemmeno Krzysztof Piatek si aspettava un tale bottino. “Credo in me stesso, sempre, e so di poter segnare sempre. Però ammetto che sei gol in cinque partite siano un grande numero. Più di quanto immaginavo“.

Un bottino rimpinguato dalla doppietta all’Atalanta con il primo gol realizzato con una girata di sinistro ai limiti dell’impossibile, da incorniciare: “Djimsiti mi marcava in modo asfissiante ma sapevo che il pallone sarebbe arrivato prima o poi in area, ci sono arrivato con un movimento in anticipo” la descrizione del gol fatta dal Pistolero a ‘DAZN’.

Se i tifosi del diavolo sono in estasi per il  loro nuovo idolo, altrettanto entusiasta del Milan è il giovanissimo bomber che non nasconde la propria gioia: “Sei reti in 5 gare sono un grande score, voglio continuare così e aiutare la squadra. Penso che questa squadra sia come una famiglia, quando sono arrivati tutti sono stati buoni con me, io mi trovo bene“, ha racconta al canale tematico del Diavolo.

E non nasconde neanche la riconoscenza e la stima per Rino Gattuso, il tecnico che è riuscito a disincagliare la nave rossonera: “Gattuso mi dà fiducia, è un allenatore d’esperienza ed è stato un calciatore di grande esperienza. È una leggenda del Milan“.

View this post on Instagram

🔴⚫ curva sud milano

A post shared by ⚫️🔴 CURVA SUD MILANO🔴⚫️ (@curva.sud.milano_) on

Il coro della curva sud per Piatek

- Advertisement -