spot_img
spot_img
mercoledì, Dicembre 7, 2022

L’accusa di Ancelotti: “La Uefa cambi il pallone dell’Europa League, è terribile”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Il Napoli incassa un’importante vittoria per 3-1 in casa dello Zurigo, e vola in Europa ipotecando gli ottavi di finale di Europa League.

Il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, analizza la partita:

“Lorenzo Insigne sta migliorando e comincia a ritrovare la continuità di prima. In attacco abbiamo giocato bene, è mancata la finalizzazione e dobbiamo essere più concreti. Potevamo segnare di più”.

E lancia una severa critica:

“Il campo era terribile, così come il pallone dell’Europa League. E’ troppo leggero, diverso con traiettorie strane. Poi il campo di Zurigo era impresentabile”.

Il tecnico azzurro continua:

“Di solito sfrutto Malcuit e la sua strapotenza fisica per attaccare, Hysaj di solito lo tengo più dietro. Cambia poco, ma qualcosa sì. La posizione di Insigne e Zielinski è la chiave del nostro gioco, facendoli giostrare tra le righe ci danno tempi di gioco e spazi per attaccare la loro linea difensiva direttamente. Ci aiutano entrambi nel fraseggio”.

“Fabian Ruiz deve crescere ancora perché si prende ancora delle pause soprattutto in fase difensiva, va organizzato nel gioco della squadra. Ha grande potenzialità anche se è diverso da Hamsik, non ha la sua regia ma sa giocare in spazi stretti”.

Ancelotti conclude:

“In casa siamo più sereni ed efficaci nella realizzazione piuttosto che in trasferta”.

- Advertisement -