Icardi, Andrea Agnelli chiama Zanetti: preludio al “Casino da scatenare”?

0
649

Il caso Icardi ormai è esploso e non sembra poter lasciare troppa libertà di interpretazione, la rottura è sancita e difficilmente si potrà ricucire.

Va da se che il futuro di Mauro Icardi sia sempre più lontano dall’Inter, l’attaccante nerazzurro continua a vivere da separato in casa e la società nerazzurra è pronta a cederlo al termine della stagione.

Stamani tra il dirigente e l’attaccante c’è stato un incontro durato circa 15 minuti, ma i rapporti restano tesi e a Milano sono pronti a ricevere la prima visita “di cortesia” da parte della Juventus.

A muoversi in prima persona è stato il presidente Agnelli, che ha telefonato ad Javier Zanetti, attuale vicepresidente dell’Inter. Una chiacchierata arrivata durante un pranzo veloce nel centro di Milano.

I contenuti della conversazione tra il presidente della Juve e il vicepresidente nerazzurro ovviamente sono riservati e tali rimarranno.

Ci sono pochi dubbi sul fatto che l’argomento della conversazione rimanga sempre lo stesso: Mauro Icardi.

Proprio mentre la bomba a orologeria stava ultimando gli ultimi giri di lancetta, Fabio Paratici alla Gazzetta dello Sport nell’intervista a Valter Veltroni aveva confermato come l’interesse per l’ormai ex capitano nerazzurro fosse concreto.

La frase legata al “casino da scatenare” ha fatto il giro del mondo, a maggior ragione dopo che il casino si è poi scatenato realmente.

Icardi sul mercato si trasforma nella più classica delle occasioni da cogliere al volo, nuove valutazioni a riguardo sono subito partite in Continassa.

È ancora presto, prestissimo per capire quali possano essere le conclusioni finali, alla Juve così come all’Inter.

Intanto il telefono di Zanetti è squillato, dall’altra parte c’era Agnelli. Siamo appena a febbraio e quella linea è già incandescente.

Se per Icardi la Juventus è veramente pronta al “casino da scatenare” possiamo stare certi che in tal caso troverà una Wanda Nara pronta a seguirla

(Fonte: Calciomercato.com)