Caso Icardi, interviene anche Wanda Nara

0
418

La telenovela continua. Prosegue il braccio di ferro tra la famiglia Icardi e l’Inter.

Da una parte Marotta e Spalletti, e dall’altra il duo Icardi-Wanda che non dispensa frecciate e commenti social.

Dapprima il messaggio, social, dell’ex capitano nerazzurro Maurito (“Meglio tenere la bocca chiusa e sembrare stupidi piuttosto che aprirla e togliere ogni dubbio”, citazione di Twain), seguito dai complimenti all’amico Lautaro Martinez per il gol decisivo contro il Rapid Vienna.

Poi a seguire è arrivato anche il messaggio della compagna, anch’esso attraverso i canali dei social network: “Tu ci hai insegnato cosa significhi sognare, soffrire, lottare, sacrificarsi, piangere, combattere, restare e vivere per amore. Colui che sceglie con il cuore non sbaglia mai. Ti amiamo. La tua famiglia”.

A nulla pare siano servite le parole distensive, dell’allenatore dopo il match della sfida vinta dai nerazzurri contro il Rapid.

Sembrerebbe che Icardi e la sua moglie/agente Wanda non siano propensi a risolvere la spinosa questione.

Anche i tifosi nerazzurri non sembrano caldeggiare la copia Wanda – Icardi tant’è che a Vienna, i supporter dell’Inter presenti allo stadio hanno applaudito, a lungo, Handanovic nel ruolo di nuovo capitano dell’Inter, a conferma della loro decisione di stare dalla parte della società.

Di certo dopo la vittoria dell’Inter a Vienna e dopo lo schieramento dei tifosi dalla parte della società nerazzurra, l’onda d’urto del due Wanda-Icardi ha perso parecchia forza.

Intanto al termine della gara, Handanovic, il nuovo capitano ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “Fa piacere il coro dei tifosi, ma si deve parlare dell’Inter non del capitano, delle vittorie dell’Inter. Non era una partita facile, ma l’abbiamo gestita bene e vinta”.

E ancora dice Handanovic “Il campo era molto pesante, c’era la sabbia sotto ed è mancata brillantezza. Una squadra in un campionato affronta picchi e momenti bassi, capitano a tutti. E’ successa la stessa cosa a gennaio lo scorso anno, dobbiamo recuperare bene e prepararci per la Sampdoria. E’ stata una cosa inaspettata e c’è sempre qualcosa che ti dà e qualcosa che ti toglie, ma noi dobbiamo concentrarci sulle partite, metterci passione e anche fuoco negli allenamenti”.