spot_img
spot_img
domenica, Gennaio 29, 2023

Berlusconi: ‘Cessione Milan assolutamente pulita. Rientro di capitali? E’ falso’

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Nuovo show, se possibile con toni ancora più estremi, per Silvio Berlusconi.

Oramai il crollo politico del cavaliere lo porta ad attaccare tutto e tutti. A raccontare i dettagli è il Fatto quotidiano.

“L’ex cavaliere – scrive il giornale diretto da Travaglio – è apparso su Rete4 per una intervista a Stasera Italia. Più che un discorso, una vera summa del tardo pensiero berlusconiano in pillole”.

Il tono dell’intervista è stato tutto piuttosto sostenuto, per non dire rabbioso. Anche quando si è parlato di calcio.

E a chi gli solleva dubbi sulle anomalie circa la cessione del Milan, Silvio Berlusconi, risponde stizzito:

Per fortuna non mi faccio ferire dalle cose che non sono vere. Però per esempio, vi cito una cosa che ho letto anche in questi giorni riportata da un giornale, che diceva che avessi fatto rientrare in Italia dei capitali dall’estero attraverso la vendita del Milan”.

E ancora sostiene Berlusconi “Le mie società non hanno mai avuto soldi all’estero, la vendita del Milan è stata di una pulizia totale”.

Poi a proposito del Monza Calcio, la sua nuova scommessa sportiva dice:

Vogliamo fare del Monza una squadra modello: tutti giocatori italiani, giovani, ben pettinati, senza barba, senza tatuaggi e orecchini che se commettono un brutto fallo chiedano scusa, si rivolgano con educazione all’arbitro e quando un ragazzo chiede loro un autografo scrivano nome e cognome che si possa leggere”.

“E’ una reazione alle squadre di serie A, con giocatori con nomi stranieri impronunciabili che non sono quegli esempi che i giocatori dovrebbero essere per tutti i ragazzi”.

Anche qui con poche parole, Berlusconi rinnega tutto quello che ha fatto con il Milan allorquando vinse in tutto il Mondo non certo con soli italiani, ma con i migliori stranieri in circolazione.

A proposito di tatuaggi: ricordate Boateng al Milan?

L’ex premier ha poi detto: “A me la politica ha sempre fatto schifo, anche per le presenze di chi viene votato, sono qui per senso di responsabilità”.

Non dispensa poi le critiche disperate al movimento 5 stelle, destinate a fare polemica. E, rivolgendosi agli elettori/tifosi dice: “Italiani, siete tutti fuori di testa – ha detto Berlusconi – come si fa a ragionare così? Svegliatevi, siete una vergogna!”.

- Advertisement -