Marotta frena il rinnovo del contratto di Mauro Icardi

0
218

Arrivano brutte notizie per i tifosi interisti nel giorno del match di campionato tra Inter e Parma di questa sera.

Secondo quanto riportato da “Il giornale” questa mattina l’ad neroazzurro Beppe Marotta ha imposto un rallentamento nella trattativa per il rinnovo di Mauro Icardi, provocando un brusca frenata ai negoziati tra la società e l’entourage del giocatore.

Il neo dirigente Marotta non avrebbe alcuna intenzione di accontentare le cospicue pretese di Wanda Nara, moglie e procuratrice di Mauro, che per il marito vorrebbe quasi 10 milioni di euro a stagione.

Richiesta che si scontra invece con quelle che sono le intenzioni della società neroazzurra, disposta ad offrire al suo capitano 7 milioni all’anno, alzando l’ingaggio di 2 milioni rispetto ai 5 che guadagna attualmente.

La sensazione è che comunque il rinnovo si farà, ma alle condizioni dettate da Marotta o comunque a metà strada, senza accontentare i “capricci” di Wanda.

D’altronde lo stesso Maurito in quest’ ultimo periodo sembra aver perso smalto: esclusa la Coppa Italia non segna infatti da due mesi, e il suo rendimento coincide con il periodo non proprio positivo dei neroazzurri, reduci dalla sconfitta interna contro il Bologna.

Anche Spalletti ha parlato del suo capitano in conferenza stampa:
“Cosa è mancato all’Inter nel 2019? E’ mancato l’ultimo pezzetto delle nostre immense qualità. Succede a tutte le squadre di perdere elementi per infortunio e squalifica, poi ci sono le divagazioni relative al mercato.”

“Icardi sta dentro a queste ragioni: il talento viene sempre dopo il lavoro di squadra. Senza non c’è bomber che può sistemare le sorti della squadra. E’ tutto l’assieme che può farci evitare certe cadute”.

Il rinnovo di Mauro resta quindi momentaneamente in stand-by, con Marotta che nonostante tutto prende tempo, essendo non ancora arrivata nessuna offerta concreta e importante per l’attaccante argentino, che ha comunque un impegnativa clausola di 110 milioni di euro.