Perisic: segnali di pace con l’Inter, ma è crisi generale

0
105

Ivan Perisic ha parlato.

E lo ha fatto dopo settimane di silenzio e bizze con allenamenti non al massimo nelle ultime sedute offendendo compagni e tifosi.

Con lo stesso Luciano Spalletti ci sarebbe stata tensione.

Ora il croato cerca di ricucire con i tifosi dell’Inter dopo aver reclamato la cessione nel mercato invernale ed essere stato escluso nelle ultime due partite da Luciano Spalletti.

Perisic scrive su Instagram e prima di tutto ringrazia tutti per gli auguri ricevuti per i suoi 30 anni.
Ecco il post sul suo profilo ufficiale:

“Dicono che a 30 anni si entra nell’età dell’oro … E ci sono arrivato con zero preoccupazioni”.

Prosegue ancora Perisic: “Sinceramente, ringrazio di cuore tutti per il pensiero nel giorno del mio compleanno”.

Poi la parte del post dedicata all’Inter ed hai tifosi nerazzurri: “Grazie per le lodi ma anche grazie per le critiche. Entrambi sono la mia benzina”, ha scritto Perisic, che ha chiuso con l’hashtag “aspettiamo e vediamo”.

Ricordiamo che l’esterno croato, aspettava le offerte dalla Premier League declinate però dall’Inter perchè ritenute non all’altezza.

Messo ai margini dalla società nelle ultime settimane, ora il croato tende la mano ai tifosi, in segno di pace.

Perisic è titolare contro il Bologna, ma non incide. Brutta partita del croato assieme a tutta la squadra contestata pesantemente dai tifosi.

L’Inter perde in casa per una rete a zero

Siamo certi che Luciano Spalletti, se resterà a questo punto sulla panchina nerazzurra, si darà da fare per recuperare a tutti i costi il vicecampione del mondo utilissimo per puntare alla qualificazione in Champions League.

L’esperienza positiva del tecnico nerazzurro con Joao Mario, riabilitato dopo mesi, fa ben sperare i tifosi nerazzurri.

Ricordiamo le parole del tecnico dell’Inter: “Lui deve fare tutto quello che un professionista del suo livello deve saper dare – ha dichiarato Spalletti –. Noi abbiamo una considerazione forte e chiara di quello che è il calcio che guarda i calciatori forti, perché Perisic è considerato forte. Se nel mercato qualche volta si è parlato di Perisic è perché è lui che stimola la possibilità di venirlo a prendere”.