Juve, contrariamente all’apparenza giungono ottimi segnali

0
190

Il ritorno in campo dei bianconeri dopo la sconfitta di Coppa Italia non è stato dei più rosei.

La sfida contro il Parma, in casa allo Stadium, si è conclusa infatti con un pareggio per 3-3 acciuffato dagli emiliani nel finale, che per una squadra abituata solo a vincere come la Juventus, sa di mezza sconfitta.

Tuttavia pur nella delusione per il pareggio e per un Napoli che si è riportato a -9, è possibile trovare nella giornata di ieri anche un lato positivo.

Dopo le ultime prove sottotono, è infatti tornata a splendere la luce di Cristiano Ronaldo. Il portoghese risulta decisivo nella sfida siglando una doppietta, con i gol segnati  al 36esimo minuto e nella ripresa di testa, al 66esimo minuto su assist del croato Mario Mandzukic.

Proprio Manduzkic, al rientro dopo l’infortunio, potrebbe essere la chiave del ritrovato splendore di Crsitiano Ronaldo. Con il croato in campo infatti è evidente come il portoghese renda di più, con Mandukic che svolge un lavoro simile a quello svolto da Karim Benzema al Real Madrid.

L’intesa tra i due, potrebbe essere la chiave per sconfiggere l’Atletico Madrid nell’importantissimo ottavo di finale di Champions.

All’andata degli ottavi, in programma a Madrid il 20 febbraio, mancano poco più di due settimane. Oltre al ritrovato Ronaldo l’aspetto che da fiducia ad Allegri riguarda il recupero degli infortunati.

Infatti Mandzukic è già stato appena recuperato, Khedira sta ritrovando pian piano la condizione e lo stesso Pjanic è partito ieri dal primo minuto.

Gli infortuni di Bernardeschi e Douglas Costa, il primo colpito al costato e il secondo affaticato al quadricipite, sono ancora da valutare ma non sembrano comunque gravi.

La forma fisica è poi destinata a crescere nelle due partite “morbide” contro Sassuolo e Frosinone, che potranno fungere da importante allenamento in vista della doppia sfida contro i madrileni.