Lazio-Juve: Arbitro e VAR perfetti

0
535

Quella tra Lazio e Juventus è una tra le grandi sfide di questa 21esima giornata di Serie A.

Sfida che si preannuncia delicata per l’arbitro Marco Guida di Torre Annunziata, coadiuvato dagli assistenti Carbone e Di Liberatore.
Abbattista è il quarto uomo, mentre al Var ci sono Aureliano e Del Giovane.

Stavolta la premessa e d’obbligo: bisogna evidenziare la correttezza degli uomini in campo che hanno pensato più a giocare e a superarsi che cercare episodi a proprio favore.

Il direttore di gara dell’Olimpico attua alla perfezione in regolamento senza dover chieder l’aiuto del VAR.

All’87’ la trattenuta di Lulic su Cancelo è invece da rigore e così è: silent check del VAR e Cr7 segna dal dischetto.

Ecco il dettaglio degli episodi salienti:

All’ 8′ e al 32′ due duri interventi di Rugani prima su Immobile e poi su Correa, dove l’arbitro non estrae il cartellino giallo. Sul primo fallo poteva starci il giallo per il difensore bianconero.

Al 35′, la Juventus chiede un rigore! Solito lancio perfetto di Bonucci verso l’area avversaria, Wallace in maniera goffa riesce a respingere e nel rinvio controlla la palla con un braccio: l’arbitro non concede il penalty per il tocco di mano di Wallace, considerato giustamente involontario.

Al 69, giusta ammonizione per De Sciglio per un brutto fallo su Luis Alberto.

Al 73′, ennesimo fallo di Rugani che rovina su Immobile: arriva l’ammonizione per il difensore bianconero.

Anche al 78′ sembrano giuste le ammonizioni a Chiellini per fallo su Milinkovic a cui a sua volta è stato estratto il giallo per un intervento eccessivo in precedenza.

Regolare il gol del pareggio di Cancelo.

All’ 87′,  l’arbitro Guida fischia il calcio di rigore che risulterà decisivo ai fini del risultato finale, con Cristiano Ronaldo che non sbaglierà decretando il 2-1 finale. Su una incursione laterale di Berardeschi con relativo cross in area, Lulic trattiene e incrocia le gambe con Cancelo, a palla lontana. Il portoghese è impossibilitato a raggiungere il pallone e Guida fischia subito indicando il dischetto.

L’arbitro non ha dubbi, qualche secondo per un silent check dal VAR e tiro dagli 11 metri malgrado quale (timida) protesta laziale.

Nei minuti di recupero fallo di Rugani su Milinkovic al limite dell’area. Nulla di fatto.

Finale, vince la Juventus per 2-1.

Quindi riassumendo, non c’è molto da dire sulla moviola del posticipo serale della 21a giornata all’Olimpico dove Guida e i suoi collaboratori non hanno avuto problemi nel gestire la partita tra Juventus e Lazio.

Nei 90 minuti di gioco, solamente due gli episodi da evidenziare che l’arbitro Guida ha gestito nel modo migliore, dove il VAR è intervenuto semplicemente per un silent check, evitando proteste e contestazioni, nel finale di partita.