Juventus, con Caceres stessa difesa del 2015-2016

0
448

Caceres è di nuovo un giocatore della Juve.

Visite mediche effettuate e contratto firmato.

Anche Massimiliano Allegri durante la conferenza pre Lazio è stato chiaro nello spiegare il ritorno a sorpresa di Martin Caceres, difensore che aveva già giocato con la Juventus e che sostituirà ora il partente Benatia.

Ecco le parole del tecnico livornese:
“Conosce l’ambiente e rinforza un reparto dove a breve tornerà anche Barzagli. Non è un ripiego, ha inciso il fatto che lo conosco e può darci tantissimo, inutile prendere altri profili a 4 mesi dalla fine della stagione che dovevano ambientarsi… Lui è già pronto. E’ polivalente e positivo, in questo momento lo vedo meglio centrale che terzino“.

Ma ciò che colpisce maggiormente è che confrontando le rose della Juventus degli ultimi anni si ravvisa un vero e proprio ritorno al passato per la Juventus.

Infatti nella stagione 2015/16 (il secondo anno di Allegri) la difesa bianconera era composta esattamente dagli stessi giocatori di oggi: Barzagli, Bonucci, Chiellini, Caceres e Rugani.

Allora, ovviamente la difesa in blocco era più giovane con Rugani che si era appena affacciato al calcio che contava.

Ora, come riporta anche il sito sportivo Gol.com , sono trascorsi quattro anni e “Allegri potrà quindi contare di nuovo sugli stessi cinque difensori della stagione 2015/16 conclusa con la vittoria di Scudetto, Coppa Italia e Supercoppa Italiana”. Allora ricordiamolo in rosa erano presenti anche Buffon e Lichstainer.

Intanto in conferenza stamane Allegri:

“Caceres “è fortemente voluto. Benatia ha chiesto di andare via, ha fatto una scelta diversa dalle nostre intenzioni e la società l’ha accontentato”. Così Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, a proposito del ritorno in bianconero dell’uruguaiano. “Con la società abbiamo valutato i profili che potevamo portare qui e abbiamo avuto la fortuna che Caceres ha accettato e io sono molto contento. Conosce l’ambiente, è affidabile e va a completare un reparto già forte. Poi tra tre o quattro settimane avremo Barzagli e quindi siamo a posto”, ha spiegato il tecnico alla vigilia della sfida con la Lazio. “E’ un giocatore che conosco, può dare tanto alla Juventus ed è già pronto”.