Ronaldo, “il Fenomeno” non dimentica e attacca la Juve

0
234

Ronaldo, l’altro Ronaldo detto “il Fenomeno” l’ex giocatore dell’Inter.

Ora è il proprietario e presidente del Valladolid, club che milita nella Liga spagnola.

Al peri delle altre squadre spagnole, anche la squadra presieduta da Ronaldo ha ricevuto i vertici arbitrali per un ‘corso di aggiornamento’ sul funzionamento del VAR, introdotto da quest’anno anche in Spagna.

A margine dell’incontro Ronaldo non ha perso occasione per mandare una frecciata alla Juventus in merito al famoso episodio che lo aveva visto protagonista del contatto in area con Iuliano in un famosissimo Juventus-Inter del 1998.

Ronaldo infatti ha espresso la sua opinione sulla nuova tecnologia non nascondendo il suo disappunto sulla mancanza del VAR durante la sua esperienza in nerazzurro.

Ecco le parole del Fenomeno: “Ho detto ai ragazzi e a Carlo Clos (arbitro spagnolo, ndr) che ho subito una cospirazione all’Inter, che alla fine è stata smantellata diversi anni dopo. Adesso in Spagna non è più così, anche se speriamo che alcune delle prossime decisioni che saranno prese in campo siano a nostro favore”.

Ha poi continuato l’ex centravanti brasiliano: “L’obiettivo era togliere ogni dubbio – ha detto Ronaldo – non abbiamo alcuna sensazione di essere vittime di un complotto”.

“Il VAR non è ancora perfetto – ha proseguito l’ex nerazzurro – ma ha come obiettivo quello di aiutare gli arbitri. Resta il fatto che non rimuoverà l’errore umano a prescindere. Il nostro club è attento ai suoi tifosi e a quello che pensano, sono liberi di avere l’opinione che vogliono, compresa la protesta di domenica nella partita contro il Celta, anche se il club non è coinvolto in nessun modo in questo”.

Ancora, Ronaldo conclude il suo pensiero sul VAR: “Supportiamo questa tecnologia, sebbene non rimuoverà tutti i dubbi. Gli errori chiari e ovvi saranno più controllati, ma rimaranno. L’obiettivo dovrebbe essere quello di continuare il nostro percorso, rimuovere l’attenzione dall’operato dell’arbitro e del VAR e dar il massimo sul campo” ha concluso il fenomeno brasiliano.

Fonte:  Virgilio Sport