Pogba, il Manchester cerca di stoppare la Juventus

0
128

La partita per accaparrarsi Pogba è ancora tutta da giocare.

In questo momento, a quanto scrivono i tabloid inglesi, a contendersi il centrocampista  francese sono la Juventus e ovviamente il Manchester.

Stando alle indiscrezioni riportate dal giornale online fichajes.com, il Manchester United non intende mollare Paul Pogba. Dopo l’esonero di José Mourinho, il Manchester vuole convincere Pogba a lasciarsi alle spalle l’idea di cambiare area e, allo stesso tempo, gli prospettano la possibilità di estendere il suo attuale contratto in scadenza.

Ieri,  era stato il  tabloid The Sun  a scrivere che la Juventus , tramite il direttore sportivo Fabio  Paratici, è pronta a fare un’offerta mostruosa pur di portare il centrocampista francese a Torino.

E aggiungeva che l’operazione è al vaglio del DS della Juventus Paratici e di Mino Raiola, procuratore di Pogba, che, sempre secondo il The Sun, sono in stretto contatto.

Il quotidiano inglese aveva pure fornito alcuni dettagli dell’operazione: per riportare a Torino il centrocampista francese, Paratici sarebbe disposto ad a garantirgli un ingaggio pari a 21 milioni di euro netti a stagione, contro i 15 milioni che attualmente Pogba percepisce dal Manchester United.

Tutto questo è quanto veniva riporta ieri dal The Sun in relazione alle iniziative della Juventus. Oggi, secondo il fichajes.com, è invece il turno del Manchester United.

Il giornale online riporta delle indiscrezioni secondo le quali “Mino Raiola è pronto a mettere fine ai problemi che ha avuto con lo United, quando ancora c’era Mourinho e i contati erano stati interrotti“.

Le stesse indiscrezioni fanno saper che “il Manchester ha chiesto un incontro a Raiola per parlare del futuro di Pogba, da tenersi dopo la chiusura del mercato di gennaio, e avviare la trattativa per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2021“.

La Juventus rimane vigile, la sua offerta a Raiola l’ha fatta, quindi non può fare altro che aspettare le contromosse del Manchester e di Raiola.