Basket, dopo gli insulti ricevuti dal baby arbitro da parte dei genitori, il Governo invita il coach che ha ritirato la squadra Under 13

0
206

Basket. Non solo calcio.

La vicenda: domenica scorsa a Carpendolo, un piccolo paese del bresciano, un giovanissimo arbitro appena 14enne ha ricevuto dei pesantissimi insulti da parte dei genitori degli atleti dagli spalti.

Il Coach, Marco Giazzi, – come riportato dal Fatto quotidiano – giovane allenatore della squadra di basket ha deciso di ritirare i suoi ragazzi mentre stava vincendo la partita, rischiando di perdendola così a tavolino”.

Il giovane Coach ha subito ottenuto la solidarietà concreta e l’appoggio del presidente della Fip, Gianni Petrucci, che ha firmato l’omologazione del risultato e chiesto alla procura federale di aprire un’inchiesta.

Ora arriva anche il segnale importantissimo del governo Conte attraverso il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti.

Ebbene, Giorgetti invita a Palazzo Chigi il coach che ha ritirato la squadra Under 13 per gli insulti dei genitori al baby-arbitro.

Ecco le parole del sottosegretario: Voglio stringere la mano ad entrambi. Mi attiverò per mettere in campo tutte le iniziative, culturali ma anche repressive per cambiare anche questa parte del gioco” ha commentato il leghista.

Ha poi proseguito il sottosegretario con delega allo sport: “Dopo aver letto quest’ennesima storia di inciviltà, ignoranza e violenza da parte di chi dovrebbe educare alla correttezza anche nello sport, ho deciso che è ora di dare un segnale”, ha commentato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti.

Sempre secondo quanto riportato dal giornale diretto da Marco Travaglio, “anche la vittima degli insulti, il giovane arbitro, appena quattordicenne, è stato chiamato a Roma dal sottosegretario” scrive il Fatto quotidiano che riporta anche stavolta le parole del sottosegretario del governo gialloverde: “Ho invitato i due protagonisti da me per conoscerli e stringer loro la mano. Sarò dalla loro parte e spero che accettino l’invito. Mi attiverò per mettere in campo tutte le iniziative, culturali ma anche repressive per cambiare anche questa parte dello sport, che è gioia, socialità e allegria”, ha concluso Giorgetti.

La notizia del fattaccio in poche ore aveva fatto il giro del web grazie al post su Facebook dello stesso coach dell’Amico Basket Carpenedolo (questo è il nome della squadra).