La Signora d’Italia sfodera all’avvio 5 azzurri in campo

0
657

Nell’ultima partita contro il Chievo la Juventus ha mandato in campo dal primo minuto ben cinque giocatori italiani: Federico Bernardeschi, Giorgio Chiellini, Mattia De Sciglio, Mattia Perin e Daniele Rugani.

Cinque giocatori è una scelta inedita, visto che in questa stagione, finora, il numero massimo dei giocatori italiani in campo era stato quattro.

E nel conteggio non si considera un sesto connazionale, Leonardo Spinazzola, entrato solo sul finale, e un settimo, Bonucci, in panchina per turnover.

La Juventus ha nella sua rosa delle vere e proprie punte di diamante provenienti da diverse parti del mondo, ma dimostra di non voler tradire la propria storia.

Ecco quindi la voglia di conquistare la vittoria, anche grazie alle eccellenze italiane sfoderate in campo.

Eccellenze che sono anche tutti possibili candidati per Roberto Mancini, in previsione di una formazione della Nazionale.

E tutti ii giocatori hanno interesse a dare mostra delle loro potenzialità, aspirando a poter ricevere una chiamata dal Mancio.

Chiellini continuerebbe a svolgere egregiamente il suo ruolo di capitano anche in Nazionale, così come Bernardeschi, che è un calciatore sul quale Mancini può fare completo affidamento. Considerato da molti il miglior terzino italiano, anche De Sciglio potrebbe essere un buon nome per la rosa, come potrebbero esserlo Perin e Rugani.

All’appello potrebbe mancarne un altro, che avrebbe desiderio di vestire la maglia bianconera, e che potrebbe essere un futuro azzurro di Mancini: Matteo Darmian.