Juve, Allegri sempre più vincente: è terzo dietro due mostri sacri

0
378

Allegri sempre più nella storia della Juventus.

Il podio degli allenatori più vincenti della storia del club bianconero, vede, per ora, il Trap primo con 14 trofei vinti, Lippi secondo con 13 e terzo Allegri con 10 trofei.

Però Allegri, in rapporto alle presenze in panchina, è l’allenatore più vincente della storia della Juve: 10 titoli vinti in 247 panchine!

Inoltre, guardando le statistiche del periodo dell’allenatore livornese sulla panchina bianconera, si scopre che è anche il migliore in assoluto per percentuale di vittorie: 72,4%. Ha vinto 179 gare su 247 disputate.

Insomma, Allegri non smentisce il detto livornese che ama ricordare: “A un livornese ci vole cento lire pe’ fallo ‘omincià e mille pe’ fallo smette

Massimiliano Allegri è arrivato a quota 10 con la vittoria in Supercoppa. 10 trofei vinti in 5 stagioni,  con la quinta ancora in corso, e la possibilità quindi di arrivare a 13 , se in questa stagione dovesse centrare il quadripetale: Supercoppa Italiana, Scudetto, Coppa Italia e Champions League.

Finora ha vinto quattro Scudetti, quattro Coppe Italia e due Supercoppe italiane.

Centrando il quadripetale Allegri raggiungerebbe Marcello Lippi, anche lui toscano, a quota 13. In vetta, per quest’anno irraggiungibile rimane Giovanni Trapattoni a quota 14. I due storici allenatori juventini, hanno ottenuto i propri trofei in più anni, e più gestioni, dell’unica di Allegri, attualmente ala sua quinta stagione nella panchina bianconera.

Allegri è, pertanto, quello che ha vinto di più in rapporto alle gare fin qui disputate dalla sua squadra: 10 trofei in 247 panchine, Lippi 13 in 405 e il Trap 14 in 596 panchine.

Bisogna però dire che il Trap e Lippi hanno vinto almeno un trofeo di ogni competizione a cui hanno partecipato alla guida dei bianconeri, Champions League compresa. Il trofeo dal peso specifico maggiore ancora mancante a Massimiano Allegri.

Al livornese manca soprattutto la Champions League, sfiorata due volte, che consentirebbe inoltre di giocare altre due coppe: la Supercoppa Europea e il Mondiale per Club (ex Coppa Intercontinentale). Trapattoni vinse la Coppa Campioni nella tragica notte dell’Heysel, mentre Lippi la conquistò a Roma contro l’Ajax.