Cerruti sul Milan: “Gestione del caso Higuain ridicola”

0
435

Alberto Cerruti, editorialista de La Gazzetta dello Sport e opinionista di RMC Sport, ha commentato la sfida di Supercoppa tra Juventus e Milan.

Il suo commento sulla partita:

“Se fosse finita in parità non sarebbe stato uno scandalo la Juve non ha rubato nulla, ma ricordiamo la traversa di Cutrone che poteva portare in vantaggio il Milan, che per lunghi tratti ha giocato alla pari con i bianconeri”.

“Campo non all’altezza” – ha proseguito Cerruti -. “Esigenza di giocarla fuori? Non ha mai portato benefici. La partita di questa sera è stata deludente sul piano tecnico. Abbiamo esportato una tipica partita del campionato italiano, dove si gioca a ritmi bassi e non si fa spettacolo”.

Sull’espulsione di Kessie, il giornalista ha dichiarato:

“È stato un bruttissimo fallo, è un giocatore troppo irruento”.

Qualche riserva anche sulla direzione di gara:

“L’arbitraggio di Banti non mi è piaciuto, soprattutto nella distribuzione dei cartellini. Poi l’episodio finale di Conti meritava di essere rivisto al Var. Mi ha lasciato molti dubbi”.

E quanto alla gestione imbarazzante da parte del Milan, del giocatore Gonzalo Higuain, ha commentato severamente:

“Il Milan ha perso sul campo, il Milan società fuori. Una gestione da dilettanti, da parte di Leonardo e della comunicazione. Una società come il Milan non può gestire così la vicenda“.

E ha continuato:

“Non è possibile che Higuain non faccia la foto per un po’ di febbre, poi entra nel finale. Contraddizioni che non possono appartenere ad un club come il Milan. Spero intervenga il fondo Elliott”.

Un commento anche sulla Juventus:

“In campionato la Juve può permettersi di vincere con il minimo scarto. In prospettiva Champions è un segnale di allarme, perché non può pensare di poter giocare la stessa partita con l’Atletico”.

Infine, sul Milan:

“Ne esce bene, perché è rimasto in partita e non si sono visti i 27 punti in classifica. Ne esce male per il caso Higuain”.