Dybala, i gol che non arrivano, e Mbappé all’orizzonte

0
45

Il problema è che Dybala ha smarrito la via del gol.

Ritrovare la via del gol rappresenta un problema non tanto per Juventus, quanto per Paulo.

Per la Juve non è un problema perché se il gol non lo fa Dybala, lo fa Mandzukic, altrimenti ci pensa Ronaldo. per Allegri la cosa importante e che tutti collaborino coralmente mettendosi a disposizione della squadra, anche a discapito del proprio ego.

Pero non è così per la Joya, che per provare l’ebrezza del gol scende in campo, e in questa staggiane quelle sensazioni le ha vissute solamente due volte.

infatti sono appena due i gol fin qui segnati da Dybala in questo campionato, e questo per l’argentino è un grande problema.

È evidente che con l’arrivo di Ronaldo il baricentro del gioco dei bianconeri si sia spostato, e Paulo è stato costretto a reinventarsi un nuovo modo di stare in campo, che lo ha portato lontano dalla porta e quindi dal gol.

Dybala al di la dei gol segnati rimane comunque uno dei più grandi talenti in circolazione, questo lo sanno tutti i club europei, che sanno anche del suo disaggio. L’insieme di questi fattori potrebbe invece rappresentare un problema per la Juventus.

Il club bianconero sa benissimo che il canto di sirene molto accattivanti può attrarre fatalmente chiunque e quindi anche la Joya.

La Vecchia Signora, quella di nuova generazione certo non mette in vendita i suoi gioielli, ma sicuramente non li tiene con la forza.

Finora Dybala e stato ritenuto incedibile, ma un’offerta importante potrebbe determinare un cambio di strategia del club bianconero, che potrebbe lasciarlo partile a condizione di portare a Torino un’altro talento, capace magari di integrarsi meglio negli ingranaggi offensivi della squadra di Allegri.

Sul talento argentino è risaputo l’interesse del Bayern Monaco, come di tutte le big della Premier League, nonché del Paris Saint-Germain, nel quale gioca uno dei maggior obiettivi di Fabio Paratici per rendere ancora più forte la squadra di Massimiliano Allegri: Kylian Mbappé.

Lo stesso Dybala è pienamente cosciente di questo scenario. A Canal Plus, a una domanda sul proprio futuro, Paulo ha risposto: “Difficile sapere cosa riserva il futuro. Un giocatore sa dove gioca oggi, ma non sa dove sarà domani, però sto molto bene alla Juventus. Sono dove ho sempre voluto giocare, non cosa mi riserverà il futuro, ma sto benissimo qui”.

Poi a un domanda sulla sua disponibilità a giocare nel campionato francese, la Joya ha risposto: “Firmare per un club di Ligue 1? Mai dire mai, ma al momento non è nei miei programmi. Nel calcio di oggi un giorno giochiamo per una squadra, domani non sappiamo con chi giocheremo. In ogni casa, io sto molto bene alla Juventus”.

Uno scambio Dybala – Mbappé, fra la Juventus e il PSG, oggi non è immediatamente all’orizzonte, ma questo non significa che tutto sia fermo e niente si muova, e d’altronde nessuno osservatore esterno aveva neanche immaginato l’arrivo di Cristiano Ronaldo a Torino e invece …. Quindi, mai dire mai.