La Juventus pensa allo sponsor sulla manica. Ecco quanto può valere

0
160

La Vecchia Signora si sta muovendo per cercare uno sponsor per la manica sinistra della divisa dei bianconeri.

Oltre ad avere trovato un nuovo accordo con Adidas, modificando il contratto in corso, la Juve prova a sfruttare il traino dell’arrivo di CR7 per ottenere una nuova sponsorizzazione milionaria.

La novità è stata introdotta la scorsa estate, quando la Federcalcio ha dato l’autorizzazione all’introduzione di uno sponsor sulla manica delle maglie.

Si unisce quindi questa nuova possibilità agli spazi già esistenti: sponsor tecnico, doppio sponsor frontale e singolo sponsor sul retro. Le tipologie sfruttabili saranno tre: rettangolo, circonferenza e quadrato per un massimo di 10 centimetri quadrati.

Ulteriore spazio quindi a disposizione di nuovi sponsor.

Diverse le società in Serie A che hanno già sfruttato questa nuova possibilità: l’Empoli per prima, a seguire Torino, Spal, Fiorentina, Atalanta, Cagliari.

Come si vede, non si notano in elenco le grandi squadre del campionato.

Il Napoli ha ancora la manica libera e ha occupato solo gli spazi più grandi sul davanti e sul retro, e diverse sono le voci che riportano di possibili accordi di sponsorizzazione anche per l’Inter.

Ora è giunto il momento della Juventus, che sembra orientata a muoversi cercando di sfruttare quanto più possibile il maggior potere acquisito dal marchio, a seguito dell’acquisto del campione portoghese Cristiano Ronaldo.

Diverse le voci che riportavano un accordo tra la Juventus ed Eni ma, secondo TuttoSport, non sarebbero poi giunti ad una conclusione della trattativa.

La multinazionale del settore energetico infatti, figura già come main sponsor della Nazionale italiana.

La Juventus quindi prosegue la sua ricerca di uno sponsor, che potrebbe consentirle di portare in cassa una cifra quantificabile in circa 9 milioni di euro annui che, unita agli accordi già portati a casa, le permetterebbe di avvicinarsi alla considerevole cifra di 100 milioni di euro.