Juve: Kean non si cede, meno che mai al Milan

0
315
Db Torino 02/10/2018 - Champions League / Juventus-Young Boys / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Moise Kean

Qualche giorno fa il Milan ha tentato di far sedere la Juventus ad un tavolo, per discutere di un eventuale accordo su Moise Kean.

Giunta inaspettata la proposta a Fabio Paratici qualche giorno fa, da parte di Leonardi e Maldini: avere Kean in prestito per 6 mesi.

Nei progetti del Milan, l’iniziale prestito del giovane, con la speranza di poterne poi concretizzare l’acquisto definitivo.

Ma il progetto al quale aspirava il Milan è stato presto accantonato.

Massimiliano Allegri infatti, di concerto con Fabio Paratici, ha fatto giungere ai rossoneri una risposta inequivocabile e secca: la giovane promessa Kean non si vende, meno che mai alla squadra allenata da Gattuso.

In un primo momento Kean era stato inserito nel gruppo di nomi possibili da cedere in prestito, ma nel corso del tempo Allegri ha per il momento cambiato idea.

Ancora aperto il discorso rinnovo del giovane Kean con l’agente Raiola ma, secondo Allegri, meglio non rischiare di perdere un giovane talento con un affrettato prestito, che potrebbe portare alla successiva perdita del calciatore.

Allegri infatti, intuisce in Kean grandi potenzialità e certamente proverà a mettere a frutto il talento del giovane all’interno della squadra bianconera.

Insomma, proposta irricevibile, rispedita prontamente al mittente: il giovane non varcherà la porta della Juventus diretto verso altri lidi.

La reazione piccata del Milan non è tardata ad arrivare.

Leonardo, infatti, conta di mettere le mani, a parametro zero, sul giovane Leroy Abenda Mfomo, attuale terzino sinistro del Monaco, da tempo già dato per certo alla Juventus.

Stessi anni di Kean, Mfomo potrebbe essere un valido acquisto per il Milan, a maggior ragione se può averlo strappandolo di mano all’avversaria di sempre.