Inter e Wanda distanti sul rinnovo di Icardi

0
358

Trema Beppe Marotta.

Prosegue la telenovela di mercato legata al rinnovo di Mauro Icardi con l’Inter.

Nonostante società ed entourage del giocatore, hanno annunciato più volte la volontà di rinnovare il contratto di Maurito Icardi e raggiungere un accordo sul prolungamento dello stesso in scadenza nel 2021, sembra che qualcosa sia cambiato.

Ricordiamo le provocazioni di Wanda Nara e le risposte secche prima di Piero Ausilio e poi di Beppe Marotta.

Ora, come riporta stamane il Corriere della Sera, l’entourage del calciatore, leggasi Wanda Nara ha rifiutato la prima proposta di rinnovo ricevuta dalla società, con ingaggio a sette milioni di euro a stagione.

La moglie e manager del capitano nerazzurro, sempre secondo quanto riporta il Corriere della Sera, ne chiede nove di milioni.

Ebbene si, Wanda chiede il doppio di quanto percepisce in questo momento Maurito Icardi.

Wanda Nara pare stia facendo le barricate anche per quanto riguarda la clausola rescissoria, che l’Inter vorrebbe togliere, perchè ricordiamolo a Marotta non è mai piaciuta quella modalità di vincolo contrattuale nemmeno alla Juventus.

Attualmente tale clausola è fissata a 110 milioni. Wanda vorrebbe non solo tenerla ma anche alzarla con il nuovo contratto. Una nuova provocazione per Marotta che si trova a dover gestire il rinnovo di Icardi cercando di non scontentare ne Wanda Nara, e tanto meno i tifosi che non perdonerebbero a Marotta la ritirata sul rinnovo di Icardi.

Come scrive infine il Corriere della Sera “L’Inter ha scelto una tattica attendista per due motivi: non ha ricevuto offerte (Wanda invece sostiene che il Real Madrid è pronto a pagare la clausola) e poi non vuole entrare nella spirale del rialzo degli ingaggi, aumentare di troppo quello di Icardi significa aprire alle richieste degli altri”.

Conclude il quotidiano milanese “Tra la lady di ferro Wanda e l’Inter il match resta aperto e non sarà un’amichevole”.

In ogni caso se ne riparlerà, probabilmente dopo la ripresa degli allenamenti prevista il 7 gennaio.

Come ha spiegato qualche settimana fa Marotta “una trattativa del genere deve svolgersi nei luoghi giusti e in maniera riservata. Icardi è un giocatore importantissimo, il capitano. Penso si possa arrivare a una conclusione positiva vista la volontà reciproca”.