Juventus, altro scudetto vinto…in Borsa

0
181

Juve in serie A della Borsa.

Esordisce così il Corriere della Sera nell’edizione odierna.

È l’effetto Ronaldo scrive il Corriere.

“In sei mesi il balzo in borsa della società bianconera è stato del 91%”.

Ora è ufficiale: “la Juventus potrà sedersi e frequentare «ristoranti» ben diversi da quelli da 10 euro di cui si lamentava Conte qualche anno fa”.

Scrive il Corriere della Sera nelle proprie pagine sportive:

“Un evento senza precedenti, qualcosa di paragonabile ai sette scudetti consecutivi già messi in bacheca”.

Continua ancora l’articolo. “Sì perché, per la prima volta nella storia di Piazza Affari, il titolo di una società calcistica finisce sul più importante paniere delle quote azionarie”.

Ricordiamo che “il debutto del titolo bianconero nel Ftse Mib, (ossia nel principale indice azionario di Borsa Italiana) è anche la conseguenza di un riassetto del Ftse-mib.”

Come riporta la testata giornalistica infatti “dal 27 dicembre scorso l’indice più prestigioso delle nostra Borsa ha visto la fuoriuscita di Mediaset e Mediolanum che hanno ceduto il posto ad Amplifon e alla stessa Juventus”.

Ciò significa quindi, per la società presieduta da Andrea Agnelli, entrare a far parte nel ristretto lotto delle «blu chip» italiane, le società quotate dai titoli più liquidi e capitalizzati.

“È evidente – scrive il CorSera – che l’ingresso nel «club dei grandi» del mercato azionario italiano sia legato a doppio filo con l’arrivo a Torino di Cristiano Ronaldo”.

“Basti pensare che il prezzo delle azioni bianconere a fine giugno non arrivava a 0,7 euro mentre la quotazione a dicembre era pari a 1,81 euro. In pratica il titolo ha registrato un balzo del 91% in appena sei mesi ed è in assoluto uno dei migliori titoli del 2018″ riporta ancora il Corriere della Sera.

La scalata prosegue: nella giornata di ieri, il titolo juventino ha fatto segnare nei listini un +10,17% (che frutta un guadagno di 100 milioni) trainando letteralmente tutta la borsa di Milano verso una chiusura poco sopra la parita, in controtendenza con le altre maggiori borse mondiali che hanno visto chiudere i propri listini in perdita.

“Come vincere un altro campionato”! recita il Corriere della Sera.

La Juventus ora capitalizza un miliardo di euro.

Si tratta di un caso unico in Italia e con pochi altri addirittura in Europa.

Una cosa è certa: “da ora in poi chi tratterà affari importanti con la Juve saprà di avere davanti un interlocutore quotato nel primo indice di Borsa italiano e con uno stadio di proprietà” conclude il Corriere della Sera.