Chiellini: “Quando la Juve soffre, Ronaldo c’è sempre”

0
125

Massimiliano Allegri chiama e il fedele guerriero Ronaldo arriva in soccorso di una Juventus in affanno sul campo dell’Atalanta, che rischiava di non portare a casa quel prezioso punto poi conquistato con il suo pareggio.

Sarebbe dovuto essere il suo turno di riposo ma la sua presenza si è resa necessaria in un momento cruciale della partita, e Ronaldo non ha mancato di ripagare la fiducia riposta in lui.

Ronaldo arriva dalla panchina al 64′ in sostituzione di Khedira, e dopo quattordici minuti il portoghese segna la rete del pareggio, la sua dodicesima in campionato.

Decisivo, come suo solito.

E a sottolineare l’importanza di Cristiano Ronaldo in campo, giungono le parole del capitano bianconero Giorgio Chiellini a Sky Sport:

“Quest’anno ci sono stati tre momenti in cui eravamo in difficoltà e sotto nel risultato: le gare contro il Napoli, l’Empoli e l’Atalanta. Non è un caso che in queste tre partite Cristiano abbia fatto Cristiano”.

Prosegue Chiellini:

“Ronaldo è un giocatore decisivo, lo sapevamo: nei momenti fondamentali riesce a tirar fuori quel qualcosa in più che ha dentro. E’ stato maturo, ci sta riposare perché non si può essere sempre al top quando si disputano così tante partite, ma si può essere decisivi anche quando si giocano 20 minuti e lui lo ha dimostrato”.

“Nessuno di noi ha mai pensato che sarebbe stata una partita facile, neanche dopo l’1-0, neanche dopo la traversa, perché conosciamo l’Atalanta, ancor più in questo stadio. Avevamo le antenne ben dritte, ma loro sono una squadra che ti impegna fisicamente, sono sempre pericolosi”.

“Quando tutto sembrava ormai perso o comunque nella direzione sbagliata, con il rosso e il gol del 2-1, siamo riusciti sia ad avere una reazione d’orgoglio, ma anche ad avere tanta lucidità, a non forzare la situazione, a non allungarci, a dare tutti qualcosa in più sapendo che mancava ancora mezz’ora. Poi è chiaro che Cristiano è un giocatore decisivo. E’ stato un punto guadagnato più che due punti persi”.

Il post di Chiellini sul suo profilo Twitter: