Bufera si abbatte su Nainggolan

0
275

Radja Nainggolan al centro di un vero e proprio giallo.

Prima la sospensione di alcuni giorni fa per i continui ritardi in allenamento.

Ora salta fuori un altro episodio che rischia di fare naufragare il già precario rapporto tra il centrocampista belga e l’Inter.

Nel giorno di Natale, su vari account Instagram gira un audio attribuito al belga dell’Inter che parlando in via privata a un non precisato interlocutore ha rilasciato una serie di affermazioni clamorose sul suo futuro e sul momento che sta attraversando nel club nerazzurro.

“Mamma mia, sto facendo un macello qua… Voglio tornare”, si sente dire Nainggolan nell’audio.

La voce sembrerebbe proprio quella del Ninja, che esprime la sua volontà di voler tornare a Roma.

“Mamma mia oh, mi danno tutti per finito… Ma va bene, tanto ho sempre dimostrato sul campo e sono sempre stati zitti. se tra un po’ qualche interista viene a leccarmi il c…, ti giuro, gli rompo il c…”,

È questo lo sfogo del Ninja nella conversazione privata.

Ancora, si sente poi Nainggolan parlare sul desiderio di tornare alla squadra giallorossa:

“Boh, adesso per quanto sono amico di Totti, magari spingerà lui… Ma poi dovrei fare un casino qui per potermene andare, capito?”.

L’autenticità dell’audio è tutta da verificare, ma la bufera social è oramai inarrestabile con i tifosi che già lo aveveno preso di mira dopo la sospensione delle attività agonistiche.

Proprio il giorno di Natale, a Sky Sport 24, il tecnico Luciano Spalletti a proposito dell’esclusione del Ninja dalla partita col Napoli, ha parlato di “regole importanti da rispettare, anche se Nainggolan non è fuori rosa e tornerà subito dopo il Napoli”.

Queste le parole rilasciate da Spalletti nella sua dichiarazione:

“Sicuramente mi dispiace, perché è un giocatore molto forte, che ci può dare veramente dei vantaggi all’interno del gioco di squadra. È chiaro che le regole nel calcio sono importanti quanto il pallone” aveva detto il mister.

“È un provvedimento che riguarda solo questa partita, lui non è sospeso a lungo termine. Per le successive si vedrà. Però purtroppo poi all’interno dello spogliatoio, di un gruppo, di una squadra io debbo prendere delle decisioni e far rispettare il regolamento”.

Infine la conclusione di Spalletti : “mi aspetto una reazione corretta, perché il ragazzo è uno che capisce. Ha capito di aver sbagliato, si sta allenando in maniera corretta, verrà in ritiro insieme a noi. Vive la partita con noi, ma sicuramente non potendola giocare”.

Fonte: Gazzetta dello sport