Accordo Juventus Adidas: ora i bianconeri tra i top club d’Europa

0
213

Juventus e Adidas hanno rinnovato la loro partnership fino al 30 giugno 2027.

Il nuovo accordo prevede un minimo garantito di 408 milioni di euro per 8 stagioni.

Entro il 31 dicembre Adidas verserà, inoltre, un bonus di 15 milioni di euro “in riconoscimento dell’eccellente performance della partnership a livello commerciale e di accresciuta visibilità del brand Juventus nel 2018” si legge nel comunicato della società bianconera, diramato ieri sera.

Finora i bianconeri incassavano 23,25 milioni fissi, dal 2019-20 diventeranno 51 milioni a stagione.

E l’importo non include le royalties per il superamento di determinati volumi di vendita e i premi legati ai risultati sportivi.

Una cifra ( i 51 milioni a stagione) quest’ultima che proietta di diritto la Juventus tra i top club europei che incassano di più dalla sponsorizzazione tecnica.

Un mercato da centinaia di milioni di euro in cui l’Italia, Juve a parte, rimane in netto ritardo. Ecco la classifica aggiornata dopo l’accordo di ieri.

La Juve così si posiziona tra le grandissime del calcio europeo facendo un salto che è destinato a prolungarsi nell’imminente futuro.

Ecco i dati riportati stamane dalla Gazzetta dello Sport:

“Il Barcellona incassa 105 milioni da Nike” scrive il quotidiano sportivo.

“Il Manchester United si ferma agli 85 di Adidas (il primo accordo include le royalties però, il secondo no)”.

La gazzetta spiega: “anche i 52 milioni del Real Madrid vanno interpretati: il merchandising è escluso, tanto che si sta trattando con Adidas per un rinnovo a cifre doppie”.

Invece, “i 60 milioni del Bayern risentono del doppio ruolo esercitato da Adidas a Monaco (sponsor e azionista)”.

Adesso c’è un nuovo rivale in questo settore dalla prossima stagione: la Juventus.

Si tratta di un’ascesa incredibile che in pochissimi anni ha collocato i bianconeri nella fascia appena inferiore alle prime tre big della classe.

I trend sembrano destinati a variare velocemente a favore della società presieduta da Andrea Agnelli.

Fonte: Gazzetta dello Sport