Riforma Coni, Giorgetti: «Il vertice di Sport e Salute in primavera»

0
282

Nuovo importante messaggio del sottosegretario con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti.

Riguarda la società ‘Sport e Salute’.

Ecco le parole del legista:
“Penso che in primavera la futura ‘Sport e Salute’ possa avere il suo vertice”, così il sottosegretario Giancarlo Giorgetti, a margine della presentazione di un libro al Coni.

Prosegue poi il rappresentante del Governo in merito ai vertici attuali: “perché l’attuale rimarrà in carica fino al bilancio e questo anche a testimonianza della continuità dei rapporti giuridici della Coni Servizi con la nuova società che non è nuova ma trasformata”.

“Prima di tutto – aggiunge – la priorità e che la questione della governance del Coni diventi legge, dopodiché cercheremo di trovare il modo di applicarla in maniera armoniosa.
Giorgetti poi puntualizza per l’ennesima volta: “al netto delle posizioni, il Governo e il Coni devono collaborare per far sì che questa riforma possa fare del bene allo sport italiano”.

“Sappiamo che la prima sarà una fase di transizione, come tutti i cambiamenti ci sarà qualche problema da superare, ma se ci si mette a lavorare, si fa”.

Il sottosegretario con delega allo sport conclude scherzando sul futuro toto nomine:

“Piace tanto a Roma, ma giuro che in questo momento non ci stiamo proprio pensando”.

Già l’altro giorno il sottosegretario aveva avuto modo di intervenire ancora sulla questione con queste parole all’intervento alla cerimonia dei Collari d’oro al Foro Italico:
“Auspico una collaborazione che deve essere, anzi sono sicuro che sarà, armoniosa, perché la riforma credo che alla fine sarà compresa e possa dare dei benefici”.

Era seguito poi il messaggio di buone feste ai presenti rappresentanti il mondo dello sport nazionale. “Con questo spirito auguro allo sport italiano serene e liete feste natalizie e nuovi risultati per lo sport italiano, per il Coni e il Cip” aveva concluso il leghista.

Ricordiamo che la società “Sport e Salute spa” nasce in sostituzione di “Coniservizi”. Sostanzialmente quest’ultima cambia nome: si chiamerà “Sport e Salute spa” e la novità sarà accompagnata da nuove regole di incompatibilità con il Coni.

È questa una delle novità in tema di sport previste nella bozza della Legge di Bilancio. La più importante novità riguarda le regole per la nomina dei vertici, che ora vengono designati dal Coni e che in futuro saranno decisi dal ministero dell’Economia e Finanze su indicazione “dell’autorità di governo competente in materia di sport, sentito il Coni”.

Fonte: il Messaggero.it