Ancelotti: “Vedo il solito Ronaldo al top”

0
187

L’allenatore del Napoli, nel corso della trasmissione Tiki Taka, ha avuto modo di affrontare diversi argomenti che riguardano il suo Napoli.

Uno fra tutti il rapporto con la squadra che quest’anno sembra non avere rivali: la Juventus.

Il tecnico del Napoli ha dichiarato: “Non possiamo concentrarci sugli altri ma su di noi, cercando di andare oltre i nostri limiti per migliorare”.

Ha continuato: “Vedo il solito, determinante Cristiano Ronaldo, lo stesso che ho allenato. Rimane un top e continua a fare la differenza”.

Sul Derby della Mole, che ha visto prevalere la squadra bianconera sul Torino, Carlo Ancelotti ha commentato: “I granata hanno fatto la loro partita, ho visto equilibrio e la vittoria è stata decisa da un episodio”.

Ha proseguito poi con un accenno al Var: “Come tutte le innovazioni, all’inizio va migliorata ma siamo sulla strada giusta, serve al calcio”.

E ha continuato con un accenno all’obiettivo Europa League, da non perdere d’occhio: “Non è la porta principale, ma teniamo molto al cammino europeo e vogliamo fare più strada possibile. Un’opportunità per rimanere competitivi, anche fuori dall’Italia”.

Ancelotti ha proseguito: “Abbiamo una rosa di qualità, cambiando la formazione qualità del gioco rimane la stessa. Milik, dopo un inizio a rilento, veniva da due anni di infortuni, ora sta trovando continuità. Cavani? Pensiamo agli attaccanti che già abbiamo, questa è una squadra che fa tanti gol”.

C’è spazio anche per un commento per altre avversarie, come il Milan: “Gattuso sta facendo già bene, Milan e tifosi abbiano pazienza”, e l’Inter: “L’Inter tornerà in alto, è questione di tempo”.

Ancelotti ha concluso poi, ottimista, sul preoccupante argomento relativo ai cori razzisti e gli episodi di discriminazione territoriale negli stadi: “Sono stati fatti passi in avanti dalla Federazione – ha detto -, a Bergamo contro l’Atalanta ho visto un ambiente positivo: i tifosi ci hanno rispettato”.