Mandzukic, il protagonista

0
176

La Juventus festeggia l’ennesima vittoria e si ritrova in cima alla classifica sempre più sola.

Mancano cinque mesi alla fine del campionato, e la Vecchia Signora si ritrova con ben 11 punti in più dal Napoli, secondo in classifica.

Allegri è stato in grado di mettere in campo una formazione eccellente, che non ha mancato l’obiettivo.

La partita di ieri contro il Torino ha messo ancor più in evidenza una Juventus coesa e solida, capace di mettere in campo azioni brillanti e decisive.

E decisivo è stato lui, il vero protagonista del Derby della Mole.

Cristiano Ronaldo? No.

Mario Mandzukic.

Il giocatore croato si è procurato il rigore (su di lui un fallo da parte del portiere del Torino, Salvador Ichazo, al 70′), successivamente convertito in rete da Ronaldo, che ha portato alla vittoria la squadra bianconera, permettendole quindi di incassare altri 3 preziosi punti.

Tra le caratteristiche di Mandzukic spicca la sua totale dedizione al gioco di squadra ma, nel corso della sfida, ha rese ben chiare anche le sue capacità realizzative, mettendo a segno una rete, annullata poi dall’arbitro qualche minuto dopo l’azione.

Segna, come ha del resto sempre fatto nel corso della sua carriera in tutti i club presso cui ha giocato, raggiungendo un minimo di venti reti a stagione.

È un calciatore in grado di interpretare con lucidità i vari momenti della sfida, capace di gestire le proprie energie attentamente, riuscendo ad arrivare alla fine della partita non facendo mai mancare la sua presenza ai compagni.

Ieri ha dominato il campo da leader, come suo solito, mostrando grande tenacia e una forma fisica eccellente.

L’attaccante croato è stato il migliore, fisicamente e mentalmente, in campo ieri.

Ed è riuscito a trascinare la squadra in una sfida che non era semplice, con la lucida consapevolezza di poter riuscire ad essere decisivi.

E così è stato. Ennesima vittoria dunque, ma con già la mente rivolta alle prossime sfide.