Juve, la Cassazione respinge ricorso sullo scudetto 2006

0
394

È giunto in mattinata il verdetto definitivo.

La Cassazione ha respinto il ricorso della Juventus, in merito alla revoca dello scudetto 2006.

Tutti ricorderanno che lo scudetto vinto dalla Juventus nel 2006 fu assegnato dalla Figc all’Inter per i fatti di Calciopoli.

La sentenza delle sezioni unite della Cassazione è stata pubblicata appunto questa mattina. Tale atto pone, definitivamente fine alle diatribe generate dalla oramai storica vicenda di 12 anni fa.

Anche la Corte d’Appello di Roma, aveva accolto le motivazioni dell’Inter – difesa dallo studio legale Cleary Gottlieb (avvocati Ferdinando Emanuele e Roberto Argeri) – ed aveva rigettato l’istanza della società presieduta da Andrea Agnelli “dichiarando difetto di giurisdizione dei giudici statali”,come riportato poco fa dalla Gazzetta dello Sport.

Prosegue il quotidiano scrivendo che “La Cassazione ha confermato che la controversia rientrava nell’ambito degli organi sportivi in base al “principio di autonomia dell’ordinamento sportivo nazionale” che “costituisce l’articolazione italiana di un più ampio ordinamento autonomo avente una dimensione internazionale”.

Immaginiamo che nella sostanza non cambi nulla negli ambienti bianconeri e tra gli stessi tifosi, che di fatto si sono cuciti addosso lo scudetto conquistato sul campo nel 2006.

Già qualche settimana fa, esattamente il 25 ottobre durante la pienissima giornata bianconera dell’assemblea dei soci e dell’addio a Beppe Marotta, il presidente della Juve Andrea Agnelli era stato stuzzicato sulla questione dei 36 scudetti esposti allo Stadium.

Ebbene, in quell’occasione Andrea Agnelli rispose “La Juventus rispetta le sentenze, infatti nel 2006 abbiamo giocato in serie B. Ma è chiaro ed evidente che nel nostro stadio esponiamo le foto che più piacciono”.

È anche vero che ultimamente i rapporti tra il club bianconero e quello nerazzurro si sono distesi.

Agnelli e Zhang  sembra abbiano messo da parte  Calciopoli e i veleni che ne sono conseguiti.

La Gazzetta dello Sport solo pochi giorni fa ha analizzato le questioni di politica dello sport tra le due squadre, evidenziando come  in campo internazionale, l’Inter ha sostenuto l’elezione di Agnelli a presidente dell’Eca, e di contro Andrea Agnelli è stato tra i più favorevoli alla nomina di Zhang jr nel Club Competition Committee, il comitato che si occupa delle competizioni europee.

“Juventus e Inter sono state unite sulla riforma della Champions e sulle modifiche alla struttura delle coppe, con l’introduzione della terza competizione e il progetto Superchampions” scriveva il quotidiano rosa.

E ancora pochi mesi fa Andrea Agnelli si è speso proponendo addirittura Massimo Moratti,  come nuovo presidente federale. Juve e Inter in Lega sono entrambe alleate contro l’entourage di Lotito.

Entrambe le società sportive sostengono il progetto  per le seconde squadre. Talvolta tuttavia hanno avuto visioni diverse come ad esempio  la questione relativa alla sponsorizzazione dei “tappetini”, gli spazi pubblicitari ai lati della porta che ha visto l’Inter contraria all’iniziativa.

Fonte: Gazzetta dello Sport