CR7: Juventus è stata la migliore scelta possibile per cambiare vita.

0
162

Cristiano Ronaldo in un intervista concessa ai media italiani parla anche del suo passaggio dal Real alla Juventus.

Nell’estate del 2018 aveva tante opzione tra le quali scegliere e ha scelto la Juve: “Oggi sono sicuro al 100% della mia scelta di vita“. Racconta CR7.

Spiega il motivo della sua scelta: “ho pensato che la Juve è un club molto stabile, ha storia, ha fatto due delle ultime finali di Champions, ha vinto il campionato per sette volte di fila, alle emozioni che ho provato a giocare qui da avversario, a tanti piccoli dettagli che, sommati insieme, hanno fatto la differenza“.

Cristiano Ronaldo racconta la sua Juventus.

CR7 La società:Sono molto felice di essere qui, la città è molto carina, i tifosi molto gentili e la Juventus è un club fantastico, con una organizzazione stupefacente”.

CR7 e il gruppo: “Qui i giocatori sono umili, lavorano molto. Sì, la mia impressione finora è fantastica questo è il miglior gruppo in cui abbia giocato“.

CR7 e la squadra:Qui siamo una squadra, altrove qualcuno si sente più grande degli altri invece qui sono tutti sulla stessa linea, sono umili e vogliono vincere“.

I rapporti dentro la squadra: “Se Dybala o Mandzukic non segnano, li vedi comunque felici, sorridono. Per me è bello, percepisco la differenza. Anche a Madrid sono umili ma qui… sento che lo sono di più. È molto diverso da Madrid, questa è più una famiglia“.

Gli obiettivi. La Champions è l’obiettivo principale. Sono passati più di 20 anni dall’ultima Champions vinta dalla Juve col gruppo di Marcello Lippi.

CR7 inquadra l’obiettivo senza paure: “Io dico sempre che la Champions non può essere una ossessione, bisogna pensarci con tranquillità. Al Real sono stati molti anni senza vincere e la Decima era un’ossessione molto grande. Invece il momento in cui puoi vincere è quello in cui ti rilassi mentalmente”.

CR7 tra passato e futuro: “Incontrare il Real? Per me, è uguale. Il passato è passato, adesso voglio vincere per la Juve, devo difendere questi colori e il resto non conta. Se giocassi contro il Real, cercherei di dare il massimo“.

Chiude il cerchio Cristiano Ronaldo.