Atalanta – Napoli: tolleranza zero da parte dei partenopei

0
314

Questa sera a Bergamo Atalanta-Napoli si preannuncia incandescente.

Non sarà soltanto un normale posticipo della 14esima giornata di Serie A.

Da più parti gli ultras bergamaschi sono stati invitati a mantenere un comportamento consono ai valori dello sport.

Il motivo? Le polemiche riaperte ultimamente da Carlo Ancelotti e dai tifosi del napoli contro i cori di discriminazione territoriale più volte registrati negli stadi italiani.

Intanto Gasperini allenatore dell’Atalanta ha diramato un comunicato stampa.

“Sono soltanto speculazioni di cattivo gusto, Bergamo è un posto dall’atmosfera magnifica per giocare a calcio”.

Sono queste le parole di Gian Piero Gasperini.

Tuttavia crea apprensione il comunicato emesso dalla Curva Nord dei tifosi dell’Atalanta dove qualche giorno fa i gli ultras bergamaschi rivendicavano il diritto allo sfottò.

In virtù però dei fatti accaduti lo scorso anno contro Koulibaly, nell’ambiente partenopeo tra i giocatori e i dirigenti del Napoli si respira un aria non serena.

Ma al di la dei comunicati che si sono susseguiti in queste ore, secondo quanto riportato da Repubblica, stavolta la squadra allenata da Carletto Ancelotti pare non abbia nessuna intenzione di sorvolare su certi cori discriminatori.

L’idea è quella di abbandonare il campo da gioco nel caso si verificassero episodi poco ortodossi nei confronti del Napoli, anche in coerenza di quanto affermato dall’allenatore azzurro nelle ultime interviste.

Il giorno della battaglia contro l’intolleranza e l’inciviltà sembra essere arrivato.

Tra l’altro l’atmosfera è delicata anche in seguito agli episodi verificatisi a Firenze nella giornata di sabato sera dove la gioia dei bianconeri per la vittoria contro la Fiorentina, era stata parzialmente macchiata dalle brutte frasi scritte su un muro all’esterno dello stadio Artemio Franchi.

Frasi indirizzate al campione juventino Gaetano Scirea, scomparso in un incidente stradale. L’episodio è stato condannato duramente da tutto il mondo dello sport.

“Questa volta non mi piace far finta di nulla, credo sia necessario prendere dei provvedimenti perché iniziano ad essere tanti questi episodi” ha la vedova Scirea poche ore fa.