Dani Alves contro decisione di giocare il Superclassico a Madrid

0
411

Il Superclassico a Madrid?

Dani Alves non ha preso bene le decisione di far giocare il River-Boca a Madrid.

Ecco le sue parole rilasciate sul proprio account Instagram:

“Non mi fate arrabbiare signori, sono di buon umore e quindi cerchiamo di fare le cose per bene”. Sono queste le prime parole dell’esterno del PSG.

“Per me giocare un Boca-River al di fuori del Sudamerica è la vergogna più grande che io abbia visto e che mi toccherà vedere come calciatore, come sudamericano e come qualcuno che ritiene che questo sport si possa vivere con sentimento, con passione e soprattutto con rispetto” – prosegue Dani Alves -.

Il brasiliano continua ancora manifestando tutto il suo rammarico per la decisione di giocare Boca-River al Santiago Bernabeu: “Tutte queste persone non hanno nulla a che fare con quello che è successo e non devono pagare per colpa di alcuni maleducati”.

Conclude con un auspicio Dani Alves: “Spero che questa partita non si giochi a Madrid, per il bene del calcio e anche per rispetto di quelli che non hanno nulla a che vedere con la partita in sé”.

Alves ammonisce gli organizzatori sostenendo che le frange di tifosi più scalmanate non si educano togliendo loro le cose, “si educano insegnando loro le buone maniere e soprattutto che quando si va in campo si vive un sentimento, una passione e il vero tifo”, conclude Dani Alves.