Juventus. La foto passata alla storia del calcio

0
357

Sono passati quasi due mesi dall’espulsione di Ronaldo in Champions.

E, a poco più 24 ore dalla gara di ritorno contro il Valencia torna più che mai attuale la foto in copertina.

Questa foto non passerà alla storia come scrivemmo allora.

Questa foto ha già fatto la storia!!

In questa immagine si racchiude perfettamente il DNA della squadra bianconera. Non è una foto di esultanza dopo uno dei goal di Pjanic, né di Allegri che si sgola.

Allora quella foto aveva ancora un dettaglio senza anima. Si trattava del protagonista principale dell’affresco “disegnato dal destino”: Cristiano Ronaldo.

Si, perché Ronaldo era appena approdato alla Juventus, perché ancora non aveva il DNA bianconero nel sangue, perché i gol stentavano ad arrivare.

Oggi è cambiato tutto.

Allora avevamo ripreso i bellissimi commenti alla foto del sito bianconero “Juventibus”:
“Cristiano Ronaldo ha appena subito un rosso che ha dell’assurdo , che lo priva (e ci priva) del tanto atteso debutto in Champions League con la Juve” scriveva.

“È semi-inginocchiato e ci dà le spalle. Da questa foto non si può vedere, ma sappiamo che è in lacrime, arrabbiato e frustrato per l’assurda decisione dell’arbitro Brych”, prosegue il sito on line.

L’articolo continua: “Intorno a lui, Mandzukic, il capitano Chiellini, Bonucci e Bernardeschi lo aiutano a rialzarsi. Ognuno di loro ha una mano sulle braccia del campione. È un legame fatto di mani agganciate e di voci”

“sembra quasi di sentire la voce di Bonucci che, con l’espressione grintosa che gli conosciamo, si rivolge a Cristiano per esortarlo. Bernardeschi, sulla destra, punta il piede è una terra e flette la gamba destra, nello sforzo di rialzare il compagno. Mandzukic e Chiellini, con le mani sulla sinistra di Cristiano, guardano verso destra, già focalizzati sul proseguimento della partita”.

“Questa è la Juve. Una squadra in cui il gruppo aiuta l’eroe caduto a rialzarsi.

Ora è l’eroe caduto che sta ricambiando il gesto dei compagni! in quella foto c’era già scritto, ma nessuno di noi se ne è accorto.

Ronaldo è stato aiutato a rialzarsi, guarda tutti quanti dal basso verso l’alto con umiltà: in quello sguardo del campione c’è una promessa che il portoghese sta ricambiando.

E quantomai attuale la frase con cui chiude il sito Juventibus:

“Questa è la Juve, una squadra capace di reagire alle decisioni arbitrali avverse, senza perdere la testa, senza nascondersi dietro alibi. Semplicemente continuando un gioco, anche in 10 contro 11, un sudare, un segnare e vincere. Perché è solo insieme che ci si rialza e si vince”.

La sensazione è quella che Ronaldo in quella foto abbia lo sguardo rivolto lontano, molto lontano: a Madrid (strano scherzo del destino!), dove si disputerà la finale di Champions League.

E’ allora si che il pittore chiamato “destino” avrà completato l’affresco.