Un grande Virgil van Dijk consola l’arbitro che ha perso la madre

0
308

Al termine del match di Nations League Germania-Olanda, il difensore olandese van Dijk ha abbracciato l’arbitro Hategan

Una partita, quella tra Germania e Olanda, che ha infiammato e regalato spettacolo ai tifosi.

La Germania è partita con distacco, chiudendo al riposo con un 2-0, grazie ai gol di Werner e Sané, ma l’Olanda ha rimontato nel finale di partita, grazie a Promes prima e van Dijk poi, terminando con un meritato 2-2.

Il capitano della squadra olandese e del Liverpool però, oltre ad essere stato uno dei mattatori della partita, è stato anche protagonista di un commovente momento.

Le telecamere hanno inquadrato l’abbraccio a centrocampo tra lui e l’arbitro romeno Ovidiu Hategan, quest’ultimo visibilmente commosso.

A spiegare quel momento, è stato lo stesso giocatore olandese.

“Sua madre è morta da poco, gli ho detto di essere forte”, ha spiegato Virgil van Dijk.

“Ha iniziato a piangere a dirotto perché sua madre è morta di recente. Gli ho detto di essere forte e che aveva arbitrato benissimo. Un gesto da poco, ma spero che gli sia stato un po’ d’aiuto”.

Senza dubbio un gesto che sarà stato di conforto a chi l’ha ricevuto, ma anche a chi ha assistito al toccante momento.

Fonte: Fox Sports