Juventus: i numeri dicono che verrà costruito un nuovo stadio

0
246

Ecco perchè Andrea Agnelli costruirà un nuovo stadio.

L’altro giorno ci ha sorpreso positivamente un bell’articolo pubblicato da Calciomercato.com che condividiamo appieno nei contenuti.

il sito di informazione sportiva on line ha preso spunto da uno studio di Calcio e Finanza e dalle dichiarazioni di Andrea Agnelli (a Tuttosport) nel 2017 che riportiamo:

“Non ci sarà nessuna estensione. Abbiamo costruito uno stadio giusto su uno studio molto curato” esordì il Presidente bianconero.

“Tre, quattro mila posti in più non spostano nulla. Semmai sarebbe significativo parlare di venti, venticinque mila posti in più. Ma in fase di progettazione ci siamo orientati sullo stadio di quaranta, quarantaduemila posti: aggiungere altri ventimila sarebbe sbagliato”.

Poi, qualche settimana fa Andrea Agnelli intervenendo l’assemblea degli azionisti, alla stessa tipologia di domanda ha risposto con queste parole: “l’espansione dell’impianto attuale non è possibile: se sarà, sarà un altro stadio.

A questo punto i bravissimi giornalisti di Calciomercato.com analizzano meticolosamente i numeri:

“La Juventus è la 4° squadra del campionato per numero di presenze allo stadio.” – si legge nell’articolo – che poi prosegue:

“In prima posizione c’è l’Inter, poi Milan e Roma. I bianconeri con quasi 40.000 spettatori di media hanno però un coefficiente di riempimento dell’impianto vicino al 95% come nessun altro in Serie A”.

Con questi dati è utile incrociare i dati di fatturato relativi ai tagliandi venduti: 56 milioni di euro i ricavi dalla biglietteria.

Fatturato che è lontano anni luce da quello dei top club europei: basti pensare che la sola Arsenal ricava 112 milioni di euro dalla vendita dei tagliandi.

Cosa fa la Juve per cercare di ridurre questo gap economico? Aumenta i prezzi degli abbonamenti e dei biglietti. “L’abbonamento nelle curve sud e nord dal 2012 a oggi è passato da 275 euro a 540 euro”.

Giustamente la società di Corso Galileo Ferraris è andata prudente negli investimenti soprattutto dopo il periodo d’ombra vissuto negli anni post calciopoli.

Nessuno avrebbe potuto predire 7 scudetti consecutivi condite da due finali Champions League.

E’ probabile che questo ragionamento, portato avanti ripetiamo in maniera impeccabile dai siti di informazione sportiva Calcio e Finanza e Calciomercato.com sia lo stesso che sta valutando Andrea Agnelli da qualche mese a questa parte: COSTRUIRE UN ALTRO STADIO.