Ibrahimovic: il retroscena sull’addio alla Juventus

0
742

Zlatan Ibrahimovic: “Io sono il calcio”, è questo il titolo del libro autobiografico dello svedese.

Tra le pagine del libro ci sono alcune curiosità.

Tra le tante quelle relative alle esperienze di Zlatan prima alla Juventus e poi all’Inter.

L’attaccante svedese è sempre stato additato dai tifosi juventini come un “traditore” al pari di alcuni altri compagni della Juventus 2006 (Zambrotta, Cannavaro tra gli altri).

Questo perchè la Juventus in quell’anno veniva d’ufficio retrocessa in serie B a seguito dello scandalo di calciopoli.

Zlatan Ibrahimovic spiega che in realtà aveva già deciso di lasciare la Vecchia Signora mesi prima.
La causa? una furiosa lite con l’allora direttore generale dei bianconeri Luciano Moggi reo di aver rimproverato lo svedese per un espulsione rimediata durante la partita di Champions League contro il Bayern.

Riportiamo alcune parole riportate dal magazine della Gazzetta dello Sport “Fuorigioco”: “Non voglio restare a Torino. Non c’è niente che tu possa fare per farmi rimanere”.

Nello stesso anno Ibrahimovic si trasferì all’Inter nel 2006, conquistando per ben tre stagioni consecutive lo scudetto con i nerazzurri.

Fonte: magazine della Gazzetta dello Sport “Fuorigioco”